Roma, 0-3 con la Spal

Spal travolta al Mazza dalla Roma e salvata anche da almeno tre grandi di Meret. Autorete di Vicari, firma di Radja Nainggolan e sigillo finale di Patrick Schick, che segna il suo primo gol in campionato con la Roma. Ottimi segnali per Di Francesco in vista della trasferta di Liverpool.

FORMAZIONI:

Spal (3-5-2): Meret; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Luiz, Schiattarella, Kurtic, Mattiello; Paloschi, Antenucci. All. Semplici.

Roma (4-3-3): Alisson; Peres, Fazio, Manolas, Silva; Pellegrini, Gonalons, Strootman; Nainggolan, Schick, El Shaarawy. All. Di Francesco.

CRONACA:

In questo caldo sabato pomeriggio il primo anticipo della 34esima giornata di serie A vede di fronte in uno stadio tutto esaurito la Spal, in piena lotta salvezza e la Roma, in una corsa Champions molto viva. Semplici schiera la formazione tipo con il solo Schiattarella preferito a Viviani per dare più fisicità ad un centrocampo che dovrà supportare i tre centrali contro il tridente della Roma e nello stesso tempo appoggiare il duo di attacco nelle ripartenze veloci contro la difesa giallorossa. Di Francesco dal canto suo in vista dell’attesissima gara di martedì contro il Liverpool che vale la semifinale di andata di Champions, compie ancora un ampio turnover rispetto a domenica con l’esordio in serie A per Silva, al posto dell’indisponibile Kolarov, Peres ancora sulla corsia di destra insieme a Manolas e Fazio, Ganalons e Pellegrini confermati a centroampo con Strootman a completare il reparto e Schick al centro dell’attacco al posto di Dzeko, con Nainggolan ed El Shaarawy al suo finaco. La gara inizia con una Spal molto aggressiva e costringe la Roma a far girare la palla velocemente nel tentativo di rubare palle e ripartire velocemente. I ragazzi di Di Francesco sono molto attenti e non concedono nulla alla Spal ma allo stesso tempo commettono errori gratuiti in fas di finalizzazione sbagliando sempre il passaggio nella fase decisiva della manovra. La qualità dei giallorossi si vede poco dopo la metà del primo tempo, al 33′, quando su una bella azione dei capitolini Vicari anticipa Strootman e la palla finisce alle spalle dell’ottimo Meret. A questo punto il risultato sbloccato la Roma a più occasioni di raddoppiare ma la bravura di Meret e la poca cinicità e precisione dell’attacco romanista, in particolare El Shaarawy e Nainggolan, tengono a galla i ragazzi di Semplice. Squadre che vanno a riposo con la Roma in vantaggio per 1-0. Secondo tempo che parte con i ragazzi di Di Francesco molto determinati a voler chiudere al gara ed infatti la Spal dimostra di non reggere il pressing del primo tempo ed allora già al 52′ i giallorossi raddoppiano con Nainggolan. tra una imprecisione in fase di impostazione ed un’altra ecco che su cross di Pellegrini si sblocca finalmente Schick e al 60′ la Roma chiede il match. Dopo il 3-0 Di Francesco inizia a cambiare anche in vista di martedì e così togli prima Strootman poi Nainggolan ed in infine Pellegrini per far posto a Under, Perotti e Gerson. La gara temrina quindi con una bella e convincente prova della Roma che così allunga momentaneamente su Lazio ed Inter e potrà concentrasi sulla gara importantissima di martedì. Migliore in campo per la Roma Gonalons e per la Spal Meret.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter