Rolando Garros al terzo turno rimane solo la Knapp

La quinta giornata del Roland Garros 2016 a Parigi è stata quella dei record per Novak Djokovic e Rafa Nadal. Le vittorie odierne, rispettivamente contro Steve Darcis (7-5 6-3 6-4) e Facundo Bagnis (6-3 6-0 6-3) hanno sancito, per Nole e Rafa, due traguardi statistici non da poco: 50 successi a Parigi per il serbo e 200 negli Slam per l’iberico.

Djokovic, ancora in cerca del primo sigillo sul rosso francese, non ha incantato specie nel primo set, come da sua consuetudine la prima settimana le usa per scaldare bene i motori in vista delle partite che contano, al cospetto di un Darcis ispirato e coraggioso.

Per lo spagnolo l’andamento è stato similare. Sotto 2-0 nel primo parziale, Nadal ha iniziato a macinare il proprio gioco in crescendo entrando in confidenza con la superficie che gli ha dato 9 successi dello Slam. La determinazione e la potenza dei colpi non sono ancora al 100% ma le risposte che Nadal ha avuto, in quel magico quarto di finale di Roma con Novak, hanno dato una grande iniezione di fiducia e chissà se nel previsto confronto tra i due, in semifinale, ci sarà una rivincita per essere sempre più vicini al sogno del primo alloro o della “decima”.

Ieri grande match tra Tsonga e Bagdatis con vittoria del francese per 6-2 al quinto set, ma è il tennista Cipriota che ha dato spettacolo per 2 set e mezzo fino a quando le gambe lo hanno sorretto ha dato spettacolo con servizi potenti e precisi e con smorzate veramente di altri tempi, certo se non avesse avuto così tanti problemi fisici in carriera sarebbe arrivato Ben oltre il n. 8 del mondo raggiunto nel 2006.

Guardando entro i nostri confini Karin Knapp è l’ultima sopravvissuta della disastrosa spedizione azzurra. La tennista di Brunico, vista anche la sconfitta di Camila Giorgi con Kiki Bertens, è stata protagonista di un grandioso incontro contro la lettone Anastasija Sevastova sconfitta 6-3 6-4 grazie ad un tennis convincente. Score che sarebbe potuto essere ancor più largo quello dell’italiana, non sufficientemente cinica in alcuni momenti del confronto ma abile nel costruirsi diverse opportunità per chiudere la sfida. Una prestazione estremamente positiva che fa da contraltare al ko della Giorgi, decisamente discutibile nell’approccio e nella condotta tecnico-tattica del match. La solita sequenza di errori non forzati e un gioco poco razionale e tutto istinto non hanno consentito a Camila di aver la meglio su una giocatrice in grande confidenza come la Bertens, carnefice di Angelique Kerber nel turno precedente. Ed  ora gli occhi dei tifosi italiani saranno tutti su Karin che dovrà sfidare nel prossimo round Yulia Putintseva (n.60 del ranking) contro la quale l’azzurra ha vinto l’unica sfida tra le due a Norimberga.

Vediamo i match più interessanti di oggi:

Wawrinka – Chardy e Kyrgios – Gasquet nel tabellone maschile e Stosur e Safarova e Stykova – Radwanska nel tabellone femminile.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter