Roland Garros continuano i sogni di Thiem e Bertens

Che giornata per Dominic Thiem al Roland Garros. Il tennista austriaco, 22 anni di puro talento tennistico, ha conquistato la prima semifinale in carriera di uno Slam, battendo in 4 set David Goffin (4-6 7-6 6-4 6-1).

Freschezza, tecnica e una condizione fisica e mentale sempre al top  sono queste le armi dell’astro nascente dell’ATP, lo avevamo già visto alla sua vittoria dello scorso anno al torneo di Nizza. La prova del fuoco di ieri contro un grande giocatore come il Belga Goffin,  è stata superata a pieni voti dal buon Thiem, messo in difficoltà  nei primi due Set  ma poi è  venuto fuori alla distanza con la maestria del suo rovescio e la potenza del suo dritto. Una completezza riconosciuta da tutti gli addetti ai lavori e che ha trovato sul suolo di Parigi la giusta consacrazione. La realizzazione di un sogno per l’austriaco, entrato a far pare di quel ristretto club di giocatori (connazionali) capaci di arrivare al penultimo turno di un Major. Al di là del fenomenale Thomas Muster, l’ultimo ad essersi fregiato di una semifinale al Roland Garros è stato Jürgen Melzer nel 2010 ed ora, a 6 anni di distanza, e il 22enne Dominic a poter dire: “missione compiuta”.

Un sogno da cui il neo numero 7 delle classifiche mondiali non vorrà svegliarsi, pur se il prossimo avversario sara’ Novak Djokovic, il dominatore del circuito ed il favorito numero 1 per la vittoria finale che anche oggi ha timbrato il suo cartellino nell’incontro numero 26 che lo ha visto opposto a Thomas Berdych. Ebbene 24esima vittoria per il n. 1 del mondo (6-3 7-5 6-3) che rafforza le convinzioni del serbo nel voler centrare, anch’egli, un obiettivo importante, quello del primo sigillo parigino realizzando un’impresa ancor più grande: vincere tutti i tornei del Grande Slam. Tanti record quelli scritti oggi da Nole: 30esima della sua carriera in un torneo dello Slam, ottava a Parigi e sesta consecutiva, non male per un ragazzo che i puristi del gioco definivano grande fisico ma non potrà certo entrare nei primi 5 del mondo.

Passando alle donne, Serena Williams perde il primo set contro la kazaka Julija Putintseva, con la giovane giocatrice Kazaka che sul 4-4 nel secondo set con Serena alle prese con la solita crisi isterica non riesce più a giocare bloccata dalla paura di vincere, quindi Serena ha preso in mano la partita con la sua solita potenza, in ogni caso grande torneo per la Putintseva. Kiki Bertens continua la sua marcia inarrestabile, che viene da 20 partite giocate nelle ultime 3 settimane, che ieri ha battuto con grande merito la svizzera Timea Bacsinszky 7-5 6-2, che ha commesso una quantità di errori gratuiti veramente enorme oltre 30 e sopratutto di rovescio che è senza dubbio il colpo più sicuro per la giocatrice Svizzera, sono molto curioso di vedere la Bertens alle prese con la potenza di Serena Williams.

I risultati di giornata:

TABELLONE MASCHILE

Thiem (Aut) b. Goffin (Bel) 4-6 7-6 6-4 6-1
Djokovic (Srb) b. Berdych (Cze) 6-3 7-5 6-1

TABELLONE FEMMINILE

S.Williams (Usa) b. Putintseva (Kaz) 5-7 6-4 6-1
Bertens (Ola) – Bacsinszky (Svi) 7-5 6-2

Oggi grande giornata di semifinale per tutti e due i tabelloni:

Djokovic – Thiem e Murray – Wawrinka nel tabellone maschile

Serena Williams – Kiki Bertens e Garbin Muguruza – Samantha Stosur nel tabellone femminile

Pronostici veramente difficile ma ci provo lo stesso Djokovic e Wawrinka sono leggermente favoriti, invece la Bertens potrebbe fare la sorpresa eliminando Serena mentre la Muguruza sembra in uno stato di forma veramente incredibile ed è la mia favorita per la vittoria finale.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter