Roland Garros, cade l’ultimo Re di Roma, Murray avanti a stento

Tennis - French Open - Roland Garros, Paris, France - 30/5/17 Great Britain's Andy Murray celebrates winning his first round match against Russia's Andrey Kuznetsov Reuters / Christian Hartmann

Clamorosa uscita di scena di Alexander Zverev nella terza giornata di Roland Garros. Promosso al secondo turno lo scozzese nr. 1 al mondo Andy Murray

Il Roland Garros perde al primo turno il vincitore degli ultimi internazionali d’Italia, il tedesco Alexander Zverev. L’ultimo re di Roma ha ceduto davanti allo spagnolo Fernando Verdasco (6-4 3-6 6-4 6-2). E’ la prima volta in 60 anni che il campione di Roma perde al primo turno a Parigi. L’ultima volta era accaduto nel 1957 quando Nicola Pietrangeli, vincitore del torneo romano, aveva perso al primo turno a Parigi contro Malcolm Anderson. Il tedesco Zverev ha spiegato la sua sconfitta con un semplice “ho giocato di m…. Capita a volte di giocare male, è lo sport.“.

Debutta a stento sulla terra rossa Andy Murray, che ha fatto fuori il russo Andrey Kuznetsov (6-4 4-6 6-2 6-0 in 2 ore e 32 minuti). Il numero 1 al mondo incontrerà al secondo turno lo slovacco Martin Klizan, che ha superato la wild card francese Laurent Lokoli, in 5 set. Passa al secondo turno anche Stan Wawrinka, vincitore del torneo di Ginevra. Wawrinka supera il slovacco Jozef Kovalik in tre set col punteggio 6-2 7-6 6-3. Avanti anche Gael Monfils e Kei Nishikori.

Nel tabellone femminile Simona Halep avanza al secondo turno dopo aver sconfitto Jana Cepelova in due set (6-2 6-3). Dopo l’uscita clamorosa della numero 1 Angie Kerber di lunedì, esce un’altra importante testa di serie, la numero 7 Johanna Konta, superata dalla cinese di Taipei Su-Wei-Hsieh (1-6 7-6 6-4). Avanti anche Carla Suarez Navarro che ha dato 6-4 6-2 alla greca Maria Sakkari.

About the Author

Ioana Tita
Sono Ioana, ho 27 anni e sono laureata in economia preso l'università degli studi di Torino. Amo il tennis e le due ruote, le serie tv e i gatti.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter