Risultato e tabellino quinta giornata playoff semifinale

Risultato e tabellino quinta giornata playoff semifinale

Dolomiti Energia Trento – EA7 Emporio Armani Milano 66-87
(11-21, 21-21, 19-23, 15-22)

Trento: Hogue 16, Flaccadori 14, Forray 10, Shields 10, Craft 8, Gomes 8. All. Buscaglia.

Olimpia Milano: Pascolo 17, Hickman 16, Macvan 12, Tarczewski 8, Kalnietis 8, Sanders 7, Abass 7, Fontecchio 5, McLean 4, Cinciarini 3. All. Repesa.

Dopo gara-3 c’è una certezza nella serie di semifinale tra Milano e Trento: almeno per un’altra partita si tornerà a giocare nel capoluogo lombardo. L’Olimpia rinasce nel momento di maggior difficoltà della sua stagione ed infligge la prima sconfitta nei playoff alla Dolomiti Energia. Il punteggio finale è di 87-66 per la squadra di Jasmin Repesa, che riapre la serie ed accorcia sul 2-1 e mercoledì si gioca gara-4 ancora in casa dell’Aquila. Era la serata di Davide Pascolo, il grande ex, che tornava per la prima volta nella sua Trento nei playoff.

L’ala azzurra è stato il miglior marcatore della serata con 17 punti. Ottimo anche il contributo di un ritrovato Ricky Hickman, che alla fine chiude con 16 punti. In doppia cifra anche Milan Macvan, ma Milano è autrice di una positiva e complessiva prova di squadra. In casa Trento non bastano i 16 punti di Dustin Hogue e i 14 di Diego Flaccadori. La Dolomiti paga una serata molto negativa di Dominique Sutton che chiude addirittura con zero punti e 0/6 dal campo.

Milano inizia bene e con molta energia e si porta avanti sul 12-6. Hickman e Pascolo sono i protagonisti in casa Olimpia nel primo quarto, con gli ospiti che chiudono avanti i primi dieci minuti sul 21-11. Milano scappa fino al +14, ma Flaccadori esce dalla panchina e trova i canestri che tengono attaccata Trento. L’Olimpia mantiene il +10 di vantaggio anche alla sirena dell’intervallo e va negli spogliatoi avanti 42-32.

Al rientro in campo Milano risponde alla tripla di Shields con un parziale di 7-0 che fa volare sul +14 gli ospiti. Il divario si dilata e l’Olimpia arriva fino al +18. Come già accaduto in gara-2 il finale di terzo quarto è tutto per Craft che segna il canestri che permettono a Trento di rimanere ancora in vita prima degli ultimi dieci minuti. Questa volta nell’ultimo quarto Milano non crolla e non si distrae: l’Olimpia allunga subito e la bomba del +18 di Abass mette fine alle ostilità. Si arriva anche al +23 e Trento alza bandiera bianca, cedendo alla fine 87-66.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter