Risultati e tabellini di gara 3 semifinale di Lega A

Risultati e tabellini di gara 3 semifinale di Lega A

Germani Basket Brescia – EA7 Emporio Armani Milano 74-80
(17-17, 21-19, 17-22, 19-22)

Brescia: Landry 19, Vitali 18, Cotton 17, Ortner 10, Vitali 6, Sacchetti 4. All. Diana.

Olimpia Milano: Goudelock 20, Micov 16, Kuzminskas 14, Gudaitis 11, Jerrells 8, Pascolo 4, Bertans 3, Cinciarini 2, Tarczewski 2. All. Pianigiani.

CRONACA:

Serie in parità, 1-1, e sfida in equilibrio in avvio di gara 3 dove Bescia e Milano chiudono il primo periodo in parità, 17-17. Nel secondo periodo é un botta e risposta, Cotton da una parta, Bertans e Micov dall’altra: Milano tocca il +5, poi la Germani replica con un parziale di 9-0 firmato quasi interamente da Landry e va al riposo lungo avanti 38-36. L’Olimpia, a -2, chiude la prima frazione con ben 10 palle perse. Nella ripresa la squadra di Pianigiani prova la fuga e tocca il +10 dopo un canestro in contropiede di Jerrells, Brescia però resta a galla con le bombe di Michele Vitali, poi in avvio di ultimo periodo si porta addirittura a +4 con tre bombe, due di Cotton e una di Luca Vitali. A spaccare la gara ci pensa Andrew Goudelock che prende letteralmente fuoco, segna 4 triple praticamente consecutive e firma l’allungo decisivo dell’Olimpia sul 78-72. La Germani non riesce più a rispondere e deve alzare bandiara bianca.

Dolomiti Energia Trento – Umana Reyer Venezia 81-63
(19-11, 19-22, 20-23, 23-7)

Trento: Sutton 18, Shields 16, Gomes 11, Hogue 10, Gutierrez 8, Silins 7, Forray 6, Flaccadori 5. All. Buscaglia.

Venezia: Peric 13, Watt 11, Jenkins 10, Biligha 7, De Nicolao 5, Haynes 5, Tonut 5, Sosa 4, Daye 3. All. De Raffaele.

CRONACA:

A Venezia si presenta al PalaTrento senza Bramos, infortunato, e da subito faticaad attaccare la difesa di Trento, fisica e aggressiva. L’Aquila vola sul 15-5 spinta da Sutton e Shields e chiude il primo periodo avanti 19-11. La Reyer ha un buon impatto da Sosa e Peric, poi Jenkins mette la bomba del -2 ma poco dopo Daye si fa espellere: l’asso ex Pesaro, già sanzionato per un fallo antisportivo, si lascia provocare da Sutton, tecnico per entrambi e così la somma delle punizioni lo manda sotto la doccia. La partita prosegue a strappi, Watt riporta sotto gli ospiti, Shields fa ancora +8 e si va al riposo lungo sul 38-33 in virtù di un miracolo sulla sirena di De Nicolao. Il terzo quarto é identico al secondo, con la Dolomiti Energia che allunga aul +8 in un paio d’occasioni e Venezia che torna sotto: Biligha impatta sul 47-47, poi le bombe di De Nicolao e Tonut valgono il-2 al 30′, 58-56. Tutto fa pensare ad un match in volata ed invece Trento apre il quarto periodo con un break di 12-0 firmato da Sutton e da due bombe di Betinho, la Reyer non segna per 6′ e di fatto abbandona la partita sul 70-57. Nel finale é uno show di Gutierrez mentre Hogue chiude il discorso coi canestri del definitivo 81-63. La Dolomiti Energia non paga gli errori ai liberi ma la spunta con il dominio a rimbalzo e con una miglior percentuale dall’arco; la Reyer patisce l’assenza di Daye come faro offensivo, soprattuto in una sera dove Haynes chiude con 5 punti e 2 su 9 al tiro.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter