Risultati e tabellini della 3 giornata di Eurocup

LIETKABELIS – GRISSIN BON 75-82
(15-20, 21-11, 19-24,20-27 )

LIETKABELIS PANEVEZYS: Tarolis 2, Juskevicius 7, Aukstikalnis, D. Lavrinovic 11, Leonavicius 2, Talton 9, K. Lavrinovic 11, Jasaitis 10, Cepukaitis 6, Peiners 15, Rimsa, Zygimantas 2. All: Stalbergs.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Mussini 4, Wright 16, Bonacini, Candi 3, Della Valle 22, Reynolds 11, Markoishvili 6, Cipolla, Cervi, Nevels 14, Sané 3, De Vico 3, Tchewa. All: Menetti.

Menetti inizia con Mussini, Della Valle, Markoishvili, Wright e Reynolds. I biancorossi iniziano bene e al 5′ doppiano i padroni di casa sul 14-7 con tutti i titolari già a segno. Al primo riposo si arriva sul 20-15 esterno con un 5-0 Lietkabelis dopo che Reggio era arrivata al 20-10. La tripla di Jasaitis sullo scadere del primo possesso fa 8-0 di parziale e riporta sotto i lituani che arrivano a -1 al 13′ con un 12-3 aperto. L’attacco reggiano si inceppa e così a 4′ dalla pausa lunga i padroni di casa mettono per la prima volta la freccia sul 29-27 grazie a un canestro di Talton. Le percentuali della Grisin Bon peggiorano drasticamente e al 20′ il tabellone dice 36-31 interno dopo i soli 11 punti reggiani a referto in questa frazione di gioco.

La Grissin Bon riallaccia il filo del discorso in attacco, la partita procede sui binari dell’equilibrio con un Della Valle che carica di falli la difesa lituana andando a convertire diversi liberi. Le brutte notizie, per i reggiani, si chiamano quarti falli per Sané e Reynolds, ma un 9-0 di parziale a 2′ dalla fine significano 52-54 esterno. All’ultimo riposo si va sul 55-55. Candi mette il primo tiro della sua gara con una bomba dall’angolo per il +5 al 33′, ma prima Peiners e poi Jasaitis fanno 65-66. Dopo il timeout di Menetti, sale in cattedra Nevels con due bombe in fila per il nuovo +6 sul 65-72 a 4′ dalla sirena. Della Valle si trasforma in assist man, mandando a canestro due volte Reynolds per il 78-69 a 100″ dalla fine. Nonostante i tentativi del Lietkabelis di rientrare, Reggio riesce a portare a casa una vittoria fondamentale per il proseguo del cammino europeo per Pallacanestro Reggiana. Finisce 75-82, primo successo esterno dei biancorossi nel girone.

LEVALLOIS-FIAT TORINO 73-79
(16-18, 18-22, 19-24, 20-15)

Levallois: Roos 1, Prepelic 13, Campbell 8, Pietrus 3, Diaw 11, Lesca, Nwaelele 7, Ware 15, Fevrier 3, Eliezer ne. All. Fauthoux

Fiat Torino: Garrett 22, Vujacic 11, Patterson 15, Mazzola 1, Iannuzzi 6, Poeta 7, Washington 1, Okeke 3, Jones 3, Mbawkwe 10, Stephens ne. All. Banchi

Gara che Torino comanda quasi sempre e alla fine chiude con lo score di 73-79 dopo aver rischiato l’aggancio. Torino parte bene in transizione ma non sfrutta il tiro dalla lunga per staccare i francesi. In ogni caso i gialloblù chiudono in vantaggio il quarto d’avvio, per 16-18. Nel secondo la Fiat Torino non aumenta le percentuali al tiro da tre ma riesce a tenere il campo con autorità costringendo a molti errori i rivali. In chiusura è Patterson a fare la differenza e portare i gialloblù a + 6.

Nel terzo quarto Torino alza le percentuali dalla lunga ed aumenta il vantaggio grazie a quattro triple. Ottimi 10 minuti di Garrett, che li chiude con un tiro da tre quasi sulla sirena, per il 53-64. Torino subisce un brutto break dei francesi ma trova a 2’25” dalla conclusione due grandi azioni di Mbakwe e Garrett, per il nuovo +5. Alla fine gestisce e gioisce.

Dolomiti Energia Trento – Tofas Bursa 88-91
(26-17, 26-22, 19-23, 17-29)

Trento: Franke n.e., Sutton 23, Silins 6, Baldi Rossi 4, Forray 9, Flaccadori 6, Gutierrez 18, Gomes 15, Behanan 5, Lechtaler n.e., Shields 2.

Tofas Bursa: Morgan 28, Durmaz n.e., Ermis 3, Arslan n.e., Crocker 17, Mejia 9, Henry 19, Owens 2, Bayram n.e., Paunic n.e., Kadji 9, Yasar 4.

Sconfitta amara, infine, per Trento, battuta in casa per 88-91 dai turchi del Tofas Bursa in rimonta. Dopo una partenza equilibrata la Dolomiti ha piano piano scavato il solco, grazie ai punti di Beto Gomes e Jorge Gutiérrez. Una Trento perfetta in attacco, ma soprattutto in difesa, contenendo puntualmente le reazioni dei turchi per mantenersi in vantaggio. In fase offensiva, poi, ci hanno pensato i canestri di Chane Behanan e soprattutto Dominique Sutton a portare i padroni di casa in vantaggio per 50-37 all’intervallo. In apertura di ripresa Shavon Shields ha siglato il canestro del massimo vantaggio: da qui in avanti, piano piano si è spenta la luce. Trento si è letteralmente bloccata in attacco, con il Tofas Bursa che piano piano si è rifatto sotto, fino al vantaggio a pochi minuti dalla fine. Nel finale punto a punto sono arrivati una serie di errori da una parte e dall’altra: a 10″ dalla fine, Raymar Morgan si è presentato in lunetta per chiudere l’incontro, sbagliando entrambi i liberi. I turchi, però, hanno trovato il rimbalzo e il +3, lasciando la porta aperta. Prima Gutiérrez ha provato la giocata dalla lunetta, poi Gomes ha mandato fuori bersaglio la tripla del pareggio sulla sirena.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter