Risultati e tabellini della 2 gionata di Eurocup

Risultati e tabellini della 2 gionata di Eurocup.

Fiat Torino – Morabanc Andorra 92-86
(20-27, 18-15, 33-18, 21-26)

Torino: Stephens 19, Patterson 19, Mbakwe 15, Garrett 13, Vujacic 12, Okeke 12, Jones 8, Iannuzzi 5 Poeta 4 Washington 4. All. Banchi.

Morabanc Andorra: Blazic 22,Jankovic 15, Karnowski 10, Shurna 11, Albicy 7, Stevic 6, Jelienek 2, Diagne 4, Fernandez 4, Walker 2. All. Penarroya.

L’inizio di primo quarto è molto equilbrato con le due squadre che si rispondono colpo su colpo. Dopo i primi 5′ conduce Andorra di due sul 19-17, con il canestro da due di Karnowski. Con il passare dei minuti, gli ospiti alzano il ritmo in attacco e chiudono al 10′ avanti sul 27-20, dopo i liberi di Albicy. In avvio di seconda frazione Andorra trova la doppia cifra di vantaggio sul +14 con la tripla di un ispirato Albicy, provando a scappare in modo concreto. Torino però si sveglia, e riesce ad accorciare all’intervallo lungo sul meno quattro.
Il secondo tempo -La Fiat rientra sul parquet con la giusta grinta, allungando prima sul 59-51 con Okeke, chiudendo poi sul +11 a fine terzo quarto con il canestro di Poeta. In avvio di quarto finale gli ospiti bombardano a suon di triple la difesa piemontese, riducendo il gap a tre lunhgezze, ma i padroni di casa con il veterano Vujacic ritrovano la doppia cifra di vantaggio, riuscendo poi a controllare il ritmo della gara. Il finale è 92-86 per i ragazzi di coach Banchi, che ottengono la seconda vittoria consecutiva dopo quella contro il Cedevita.

Zenit San Pietroburgo – Trento 81-70
(14-21, 28-24, 24-16, 15-9)

Zenit San Pietroburgo: Reynolds 0, Karasev 13, Motovilov NE, Laprovittola 13, Barinov 0, Vikhrov 0, Voronov 3, Simonovic 2, Harper 22+5+6, Kuric 12, Valiev 0, Gordon 16+14. All. Karasev.

Trento: Francke NE, Sutton 18+7, Silins 3, Baldi Rossi 0, Forray 7, Flaccadori 9, Gutierrez 1, Gomes 7, Behanan 7, Lechthaler NE, Shields 18. All. Buscaglia.

l primo quarto è equilibrato per i primi sette minuti di gioco, nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento sull’altra, poi Sutton si accende e porta Trento sul +7, 21 a 14, al primo intervallo obbligatorio della contesa.
Ad inizio del secondo quarto Trento sembra in controllo del match ma i russi sono ampiamente in partita, guidati da un ottimo Drew Gordon, che i tifosi sassaresi ricorderanno sicuramente. La Dolomiti Energia tocca anche il +11 ma, a tre minuti dalla fine del primo tempo, Harper piazza la bomba che riavvicina lo Zenit a -3. A fine primo tempo i bianconeri chiudono in vantaggio 45 a 42.
Al ritorno dagli spogliatoi c’è sempre molto equilibrio ma questa volta è lo Zenit a prendere in mano le chiavi della partita, arrivando anche a due possessi pieni di vantaggio. Trento però è ampiamente dentro il match e ritrova il vantaggio con il canestro di Diego Flaccadori, +1. Negli ultimi centoventi secondi, Harper prima, e Kuric poi, danno il +5 ai biancoblu, che è anche il punteggio all’ultimo intervallo obbligatorio della contesa: 66 a 61.
Durante gli ultimi dieci minuti si segna poco, pochissimo, e questo va a vantaggio della squadra che conduce, cioè lo Zenit. Fino a tre minuti dal termine i russi conducono di una sola lunghezza, poi piazzano un parziale di 10 a 0, condotti dal talento di Voronov e Karasev, fissando il risultato finale sull’81 a 70 per i padroni di casa.

Reggiana – Galatasaray 74-71
(18-18, 13-18, 21-17, 22-18)

Reggiana: Mussini 0, Wright 13 , Bonacini 0, Candi 2, Della Valle 27, Reynolds 23, Markoishvili 7, Nevels 2, Sanè 0, De Vico 0, All. Menetti

Galatasaray: Hardy 5, Hendrix 9, Cline o, Arar 0, Renfroe 4, Christmas 9, Hopson 18, Summers 8, Preldzic 13, Koksal 5, Aydin ne, All. Kunter

Nella prima frazione il protagonista principale di serata è l’equilibrio. Al 5′ di gioco infatti, gli ospiti conducono sul 10-9 dopo la tripla realizzata da Hardy. Nella seconda parte del primo periodo, la situazione non cambia e difatti dopo i primi 10′ di gioco, il tabellone recita 18 pari, dopo il 2/2 di Preldzic per i turchi. Nel secondo quarto il Galatasaray gioca con la giusta aggressività e vola sul +11 con Christmas, ma sul finire di primo tempo la Reggiana si scuote e riesce ad accorciare sul meno cinque all’intervallo lungo.
Nel terzo periodo i padroni di casa riescono a firmare il sorpasso sul 45-44 col la “bomba” di Della Valle, senza però riuscire a mantenere il vantaggio, perchè al 30′ conducono ancora i turchi sul 53-52. Nell’ultima frazione gli ospiti allungano sul +7 con Hopson, ma l’orgoglio biancorosso risponde presente, gli uomini di prima ad impattare sul 66 pari per poi trovare nuovamente il vantaggio con un devastante Della Valle, che punisce dalla lunga distanza, chiuderà con 27 punti, nel momento più importante della partita. Il finale è 74-71 per la Grissin Bon, che conquista la prima vittoria stagionale in Eurocup.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter