Risultati e tabellini playoff ottavi di Champions League

Risultati e tabellini playoff ottavi di Champions League

San Pablo Burgos – Banco di Sardegna Sassari 95-80
(21-32, 24-11, 29-18, 21-19)

San Pablo Burgos: Clark 22, Bassas 17, Rivero 17, Benite 15, McFadden 10, Apic 8, Fitipaldo 3, Lima 3. All. Penarroya.

Sassari: Spissu 24, Coleby 11, Evans 11, Bilan 10, Smith 6, Gentile 5, Pierre 5, Vitali 5, Bucarelli 2, Sorokas 1. All. Pozzecco.

CRONACA:

Sassari inaugura la sfida con un break di 0-7, concretizzato nei primi 2’, e offre fin da subito ottimi segnali anche in fase di non possesso. Earl Clark sblocca l’attacco dei padroni di casa, ma la formazione ospite continua a martellare con le giocate di Marco Spissu e a difendere ottimamente, trovando il +12 con la tripla di Dwayne Evans al 4’ di gioco. Coach Penarroya, infuriatissimo, ricorre al timeout, chiedendo ai suoi giocatori di iniziare finalmente ad applicarsi sul parquet, ma Evans arriva a 3/3 da oltre l’arco dei 6.75 e Spissu trova il provvisorio +16. Sassari non sbaglia praticamente mai da 3 e realizza ben 30 punti in 8’, ma gli ingressi di Dragan Apic e Jasiel Rivero ridanno linfa all’attacco di Burgos, che chiude così in crescendo la frazione. Con un buon avvio di 2° quarto, specie in fase difensiva, e con un Rivero letteralmente incontenibile sotto i tabelloni, i padroni di casa rientrano fino al -5, costringendo coach Pozzecco al minuto di sospensione al 13’ del match. Il Banco di Sardegna esaurisce il bonus falli a 6’ dal termine del 1° tempo, segna solamente 2 punti in oltre metà frazione e vede il parziale avversario allungarsi fino al 12-0. Burgos trova così il suo primo vantaggio e tocca allora a Spissu, appena rientrato sul parquet, interrompere lo 0/5 da 3 dei biancoblu e piazzare la bomba che sembra finalmente sbloccare i suoi. Il San Pablo lavora benissimo a rimbalzo offensivo – come peraltro già fatto nel 1° quarto – e trova in Clark una bocca da fuoco precisa e continua, potendo così chiudere in vantaggio la prima metà di gara.

Ferran Bassas inaugura la ripresa con un 2/2 a cronometro fermo, mentre Clark continua a regalare grandi giocate e dà il massimo vantaggio ai padroni di casa dopo nemmeno 2’ del 2° tempo. Le difficoltà offensive di Sassari proseguono anche nel 3° quarto, col solo Bilan capace di trovare la via del canestro: da qui nasce il 12-2 di parziale con cui Burgos trova la doppia cifra di vantaggio al 24’. I biancoblu regalano inoltre troppo in difesa, concedendo molteplici viaggi in lunetta agli avversari, e nemmeno le due schiacciate consecutive di Dwight Coleby impediscono al San Pablo di restare ampiamente in vantaggio. Stefano Gentile rimedia l’espulsione, dopo una sacrosanta protesta per un potenziale gioco da 3 punti non fischiato a suo favore, e nella concitata situazione che ne consegue anche coach Pozzecco si vede affibbiare un fallo tecnico. Vitor Benite concretizza al meglio, piazzando 6 punti consecutivi e lanciando Burgos sul 71-56, mentre gli ospiti non riescono proprio a invertire l’inerzia della sfida. I ritmi calano drasticamente all’inizio dell’ultimo periodo, complice anche il susseguirsi di palle perse da ambo le parti, ma i padroni di casa lavorano sempre ottimamente a rimbalzo. Nel momento in cui il Banco di Sardegna sembra poter tentare la rimonta, la squadra di Penarroya piazza un break di 5-0 e Bassas si prende anche il gusto di realizzare i canestri che suggellano appieno il successo e il 2-0 nella serie.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter