Risultati e tabellini della VII giornata di Champions League

Risultati e tabellini della VII giornata di Champions League

Dinamo Sassari-BAXI Manresa 73-74
(18-17, 19-15, 17-22, 19-20)

Sassari: Evans 24, Pierre 11, Jerrells 10, Bilan 9, McLean 7, Gentile 5, Spissu 5, Vitali 2. All. Pozzecco.

Manresa: Toolson 24, Kravish 10, Vaulet 10, Mitrovic 8, Magarity 6, Jou Coll 5, Dulkys 4, Perez 3, Sakho 2, Vidal 2. All. Martinez.

CRONACA:

Gianmarco Pozzecco aveva già previsto tutto dopo tre soli giri d’orologio, quando il tabellone diceva ancora 4-11 per il Manresa, rapace nell’aggredire la partenza letargica di una Sassari malamente distratta in difesa e ingolfata nella metacampo opposta. Il suo sfogo tocca i nervi scoperti dei suoi giocatori e innesca un parziale che vede la sua Dinamo rimbalzare anche sul +12 alla metà del terzo quarto, ma non è sufficiente per mantenere i giri del motore alti fino al 40′. Con una sfuriata di Ryan Toolson, MVP della serata con 24 punti, 4 assist e 9/17 al tiro, Manresa ricuce, sorpassa e regge l’ultimo assalto sassarese, sfruttando anche un fischio molto fiscale per un fallo in attacco che toglie Dwayne Evans dalla contesa in un momento cruciale e una gestione discutibile di Curtis Jerrells in modalità hero-ball sul possesso decisivo: la sua tripla in step-back sul -1 a una manciata di secondi dalla sirena scalpella il ferro e lascia a Deividas Dulkys la chance di sigillare il risultato dalla sirena. La Dinamo avrà poi la chance per costruire il tiro del possibile pareggio con Dyshawn Pierre su rimessa a 3.9″ dalla sirena, ma ne uscirà un errore ripulito da Vitali per il 73-74 conclusivo.

Casademont Saragozza-Happy Casa Brindisi 96-93 d2ts
(25-17, 16-20, 18-14, 12-20, 25-22)

Saragozza: Ennis 21, Brussino 16, Justiz 14, Radovic 12, Alocen 10, Seeley 9, Barreiro 6, Benzing 4, Garcia 4. All. Fisac.

Brindisi: Stone 27, Zanelli 13, Brown 12, Iannuzzi 10, Martin 10, Thompson 10, Campogrande 8, Gaspardo 3. All. Vitucci.

CRONACA:

Il match vede una gran partenza di Saragozza che, con tre triple di Brussino, le bombe di Ennis e Barreiro, e l’impatto di Radovic, vola subito sul +15, 25-10! La Happy Casa si sveglia con l’ingresso in campo di Iannuzzi che firma il -8 al 10′, poi nel secondo quarto si mettono al lavoro anche Zanelli, Campogrande e Martin che riportano Brindisi a -1 prima della tripla di Garcia per il 41-37 all’intervallo. La ripresa è godibile, Thompson firma il sorpasso, poi il Casademont piazza un break di 10-0 e torna a +9 ma la squadra di Vitucci si risveglia con Martin e nel quarto periodo sono Zanelli, Stone e Campogrande ad annullare lo scarto. Il finale è vibrante, i padroni di casa non chiudono il match ai liberi e così è Zanelli ad inventarsi un canestrone per il 71-71 e di conseguenza l’overtime.

Qui Brindisi tiene sempre la testa avanti, Stone trova il sorpasso in contropiede ma sull’azione successiva fa solo 1 su 2 ai liberi, Ennis invece li segna entrambi per l’81-81 e nuovo supplementare, dato che sull’ultima azione John Brown commette fallo in attacco, il suo quinto personale. Nel secondo overtime la Happy Casa si aggrappa a Tyler Stone, l’ex Cantù prende fuoco e segna 10 punti per il -1 sul 94-93 rispondendo a Ennis; il canadese però è glaciale, segna i liberi del 96-93 e con appena 2″ da giocare Brindisi non riesce a costruire nulla, se non un tiro fuori equilibrio di Campogrande che non arriva nemmeno al ferro.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter