Risultati e tabellini della II giornata di Eurocup

Risultati e tabellini della II giornata di Eurocup

Joventut Badalona – Germani Brescia Leonessa 81-68
(17-14, 18-22, 23-17, 23-15)

Joventut: Prepelic 24, Zisis 13, Omic 12, Harangody 11, Morgan 8, Ventura 5, Busquets 2, Dimitrijevic 2, Kanter 2, Parra 2. All. Duran.

Brescia: Abass 15, Vitali 13, Cain 9, Laquintana 8, Lansdowne 5, Horton 4, Moss 4, Sacchetti 4, Zerini 4, Warner 2. All. Esposito.

CRONACA:

La partita è in salita fin da subito per la Germani, sotto 11-3 e con tante difficoltà offensive: al 10′ è 17-14 con la tripla di Vitali e i 5 punti di Cain che sono puro ossigeno. Nel secondo quarto le cose migliorano, Horton firma il sorpasso sul 22-21, poi Badalona torna a +5 con una bomba di Harangody ma la Leonessa ne ha di più e va all’intervallo lungo sul 36-35 con un canestro di un pimpante Vitali, un vantaggio incoraggiante nonostante l’1 su 11 da tre di squadra. La ripresa inizia col match in equilibrio, Abass impatta con una tripla, poi arriva il canestro, il primo in maglia Brescia, di Angelo Warner per il -1. Lì la Germani si blocca e Badalona produce un break di 17-2 spinto da Prepelic, Harangody e Morgan che porta i padroni di casa sul +13. Brescia però non molla, Abass la riporta vicina e poi Vitali allo scadere del terzo periodo infila la bomba del 58-53.

Tutto farebbe pensare ad un ricongiungimento e invece Badalona scappa di nuovo a +11 con Prepelic. L’ultimo sussulto è di Abass, il migliore dei suoi, per il nuovo -5 sul 68-63, ma subito dopo Prepelic colpisce ancora dall’arco e Omic realizza il +10 che fa esplodere il pubblico. A chiudere il conto ci pensa Harangody col canestro del 79-65 a 2′ circa dal termine. La Germani cercherà riscatto già domenica alle 18 in casa contro Trento mentre in EuroCup tornerà in campo mercoledì 16 ottobre in casa contro l’Olimpia Cedevita Lubiana.

Lokomotiv Kuban Krasnodar-Umana Reyer Venezia 77-63
(19-14, 19-17, 18-17, 21-15)

Lokomotiv Kuban: Dekker 15, Cummings 14, Kulagin 14, Williams 12, Apic 6, Kalnietis 6, Fridzon 5, O’Bryant 5. All. Banchi.

Venezia: Daye 14, Watt 11, Tonut 10, Vidmar 9, Bramos 5, Chappell 4, De Nicolao 3, Flloy 3, Stone 2, Udanoh 2. All. De Raffaele.

CRONACA:

Nel complesso, Venezia gioca una partita a inseguire proprio come quella della scorsa settimana, dando evidenti segnali di scricchiolio già alla metà del secondo periodo, quando i russi piazzano un mini-allungo per chiudere sul +7 all’intervallo lungo. La Reyer ha la forza di rispondere a un inizio di ripresa da siccità assoluta aggrappandosi a un momento di grazia di Gasper Vidmar per risalire dal -14 al -3 con possibile tiro del pareggio di Bramos sputato dal ferro, ma non i nervi necessari per replicare alla seconda, potente spallata inferta dal Loko a cavallo dei due quarti finali, quando l’attacco si arena nuovamente producendo soltanto 4 punti in otto minuti.

In una gara a basso ritmo, Venezia soffre la fisicità interiore di un Loko più attrezzato nel reparto lunghi: Alan Williams fa il vuoto nel verniciato piazzando una doppia-doppia da 12 punti e 13 rimbalzi in uscita dalla panchina, Sam Dekker ne aggiunge altri 15 attingendo al suo intero repertorio offensivo, e la velocità di Will Cummings si trasforma spesso in un rebus per la prima linea difensiva orogranata, non all’altezza della sua fama. Alla Reyer non servono i 14 di un Austin Daye molto nervoso e involuto, specialmente nella prima metà di gara, così come gli 11 di un Mitchell Watt impreciso e insolitamente distratto. Male Michael Bramos, impalpabile Ike Udanoh e ancora incomprensibile l’atteggiamento di Julyan Stone, sempre più avulso alla squadra.

Buducnost Voli Podgorica-Dolomiti Energia Trento 68-77
(18-23, 16-20, 25-13, 9-21)

Buducnost: Cobbs 19, Nikolic 13, Bamforth 11, Martin 10, Popovic 7, Sehovic 3, Bozic 2, Nikolic 2, Ivanovic 1. All. Subotic.

Trento: Blackmon 19, Kelly 15, King 15, Knox 11, Craft 7, Gentile 6, Mezzanotte 4. All. Brienza.

CRONACA:

A Podgorica è ottima la partenza della Dolomiti Energia che tocca il 16-8 e poi va alla prima pausa avanti 23-18 con 13 punti di un bollente James Blackmon. Nel secondo periodo il Buducnost si rifà sotto, torna a -2 con una bomba di Nikolic ma poi l’Aquila allunga nuovamente fino al +11 con le triple consecutive di Craft e King; all’intervallo è 43-34 per Trento con 15 punti di Blackmon. Nella ripresa il Buducnost parte meglio, i padroni di casa escono alla grande dagli spogliatoi, ricuciono lo strappo a suon di tiri liberi, sorpassano con una tripla di Cobbs e si va all’ultimo riposo con i padroni di casa avanti 59-56. La Dolomiti Energia resta però in gara, non perde la bussola e torna davanti: tre canestri in fila di Kelly e Blackmon valgono il +3, poi Mezzanotte e un indemoniato Kelly firmano il 69-61. Lì la squadra di Brienza commette l’errore di staccare la spina e permette al Buducnost di tornare a -1 ma nel momento topico Trento si risveglia, King infila la bomba del +4 e poi Kelly ruba e va a schiacciare per il +6 che manda i titoli di coda. La ciliegina è la bomba di King sulla sirena per il definitivo 77-68 che regala anche un margine incoraggiante in chiave doppio confronto.

L’Aquila domina a rimbalzo, 35 a 22, commette più palle perse, 15 a 10, ma tira meglio, 23 su 37 da due e 9 su 20 ai liberi; al Buducnost non bastano 10 recuperi e il 17 su 19 ai liberi. La Dolomiti Energia tornerà in campo domenica alle 18 sul campo di Brescia mentre in EuroCup mercoledì prossimo alle 19:30 ospiterà i tedeschi di Oldenburg.

Segafredo Virtus Bologna-Maccabi Rishon Lezion 96-77
(24-18, 21-22, 26-19, 25-18)

Virtus Bologna: Gaines 21, Markovic 15, Ricci 11, Nikolic 11, Teodosic 11, Deri 10, Pajola 10, Baldi Rossi 9, Gamble 7, Cournooh 6, Delia 6, Hunter 6. All. Djordjevic.

Maccabi Rishon: Hamilton 18, Swing 17, Monroe 14, Ariel 12, Williams 5, Saddler 3, Chubrevich 2,Blayser 2, Baloul 2, Tishman 2, Dovrat 2. All. Goodes.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter