Riscaldamento pre-allenamento nel running

sempreattivi.it

L’importanza del riscaldamento pre-allenamento nel running

Che siate jogger o runner, non fa molta differenza: il riscaldamento pre corsa non è un optional. Iniziare un allenamento senza la giusta preparazione può mettere a rischio, non solo la qualità delle performance, ma anche il fisico stesso.

Il riscaldamento è considerato da molti professionisti una parte importante dell’allenamento perché, praticando una serie di esercizi preparatori alla corsa, possiamo :

∙         Evitare infortuni. È la prima e più importante ragione per la quale scaldarsi prima dell’allenamento. Sciogliere dolcemente i muscoli e i legamenti e “accompagnare” il corpo verso la corsa, è il modo migliore per non esporlo a traumi.

∙         Portare il battito cardiaco a regime. Portando il battito del nostro cuore a una frequenza più vicina a quella che terrà sotto sforzo, garantiamo di fatto, a tutto il corpo, una corretta irrorazione sanguigna e quindi l’allenamento risulterà più facile e meno faticoso.

∙         Migliorare la performance. L’adrenalina è quella “spinta chimica” che ci permette di sostenere gli sforzi. Iniziare la corsa con una buona carica di adrenalina consente di migliorare la qualità del nostro allenamento.

Gli esercizi da praticare per un ottimo riscaldamento pre-allenamento sono diversi. Quelli che personalmente ritengo più utili alla corsa sono ben spiegati in questo video-tutorial sul riscaldamento nel running, che ha come protagonista Giorgio Calcaterra, uno degli atleti più accreditati nel settore.

Agli esercizi mostrati da Calcaterra nel video-tutorial, a mio parere se ne possono aggiungere degli altri:

 

  • Camminata veloce. Camminare è l’attività che si avvicina maggiormente al running e che il nostro fisico compie più naturalmente. Per iniziare l’allenamento si può sostituire la corsa lenta, suggerita da Calcaterra, con una camminata veloce, utile per sciogliere i muscoli e prepararli allo sforzo successivo.
  • Serie di squat e affondi. I piegamenti sulle ginocchia preparano il quadricipite femorale e l’articolazione del ginocchio allo sforzo della corsa.
  • Serie di step. Potete utilizzare un gradino ed effettuare salite e discese, alternando la gamba di trazione.
  • Posizione in punta di piedi. Mantenere per un certo tempo la posizione in punta di piedi è un   esercizio utile per riscaldare i polpacci.
  • Stretching dinamico. Potete effettuarlo in un secondo momento, quando i vostri muscoli saranno caldi e le articolazioni ben sciolte.

 

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo