Real Madrid-Siviglia 3-2: Carvajal regala la coppa al Real

Il Real Madrid riesce a vincere la sua terza Supercoppa Europea grazie al goal di Carvajal nei tempi supplementari.

FORMAZIONI: Real Madrid – Siviglia

Nell’attacco madridista ci sarà l’ex juventino Morata, che dovrà trascinare i suoi affiancato da Lucas Vazquez. Davanti a Casilla giostreranno Ramos e Varane, mentre Marcelo e Carvajal agiranno sulle fasce. Modric e Casemiro presidieranno invece la zona nevralgica del campo, mentre Isco e James Rodriguez saranno gli esterni offensivi.

Il nuovo tecnico del Siviglia, Sampaoli, opta per un 4-1-4-1, con Kranevitter in mediana a schermo della difesa e Vietto unica punta in attacco. L’ex Palermo Franco Vazquez partirà titolare in una posizione di centrocampista avanzato, affiancato da Nzonzi. In difesa saranno Rami e Carriço a provare a fermare centralmente Morata e compagni.

CRONACA:
Clima quasi invernale a Trondheim, con la pioggia che cade incessante al Lerkendal Stadion. Il Real Madrid parte forte e schiaccia per alcuni minuti il Siviglia nella propria metà campo. La squadra di Sampaoli poi prende il possesso del pallone e cerca di scardinare con fraseggi stretti la difesa delle ‘Merengues’. I giochetti sono però prevedibili ed il Real in contropiede è micidiale. Al 21′ Asensio prende la sfera ai 25 metri e di sinistro la deposita sotto l’incrocio dei pali, con Rico che può solo restare a guardare. Il giovane talento spagnolo si è già preso la scena europea. La reazione del Siviglia tarda ad arrivare, d’altronde la squadra spagnola si ritrova a dover affrontare una vera e propria rivoluzione dopo l’addio di Emery e di alcuni giocatori fondamentali, come Banega e Gameiro. Il palleggio è sterile e prevedibile, ma il Real Madrid ha arretrato di parecchio il baricentro della squadra. Così, quando tutto sembrava poter rimanere in equilibrio fino al termine della frazione, Franco Vazquez sfrutta una giocata involontaria di Vitolo e con un sinistro chirurgico batte Casilla. Ai tifosi del Palermo sarà scesa una lacrimuccia guardando la giocata del ‘Mudo’.

Ad inizio secondo tempo si continua a verificare il canovaccio tattico dei primi 45 minuti. E’ il Siviglia che tiene il possesso palla, anche se non sempre in modo pungente, con il Real Madrid che sta a guardare per poi partire a spazi aperti ed in velocità. Zidane però non può essere contento della prestazione dei suoi giocatori e chiama dalla panchina i pezzi da novanta: Benzema e Modric, infatti, rilevano Morata e Isco. Il tutto mentre i due portieri guardano comodamente la partita. Uno dei protagonisti della serata esce a sorpresa dalla panchina, con la mossa di Sampaoli che manda in campo Konoplyanka. Al 27′ di gioco Vitolo manda in tilt Ramos, che ingenuamente interviene in ritardo dentro l’area di rigore, l’arbitro non ha dubbi e concede il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta proprio l’esterno ucraino entrato poco prima, che glacialmente spiazza Casilla e consegna il vantaggio al Siviglia. Vantaggio che resiste fino all’ultimo minuto di gioco, quando l’ennesimo goal di Ramos risulta decisivo per il Real Madrid. Il suo colpo di testa su assist di Lucas Vazquez condanna la partita ai tempi supplementari, anche se tutto sembrava ormai deciso.

All’inizio del primo tempo supplementare il Real Madrid ha più forza rispetto al Siviglia, che deve anche fare i conti con l’espulsione di Kolo, ingenuo a ricevere una doppia ammonizione in tempi molto ravvicinati. La squadra di Zinedine Zidane spinge e trova anche la doppietta di Ramos che, però, viene annullata per una spinta dello spagnolo ai danni di Rami. La rete è però nell’aria, con il Siviglia alle corde. La gara viene decisa all’ultimo minuto, così come era successo nei tempi regolamentari, con una cavalcata solitaria di Carvajal, bravo a saltare tutti e a spiazzare Rico con un esterno destro. La Supercoppa si tinge di ‘blancos’, mentre il Siviglia si lecca le ferite per la terza occasione sfumata consecutiva, due con Emery e una con Sampaoli.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter