Quattro sberle dalla Germania, Italia distrutta

L’ Italia crolla sotto i colpi tedeschi di Kroos, Gotze, Hector e Ozil.

Formazioni Germania – Italia:

Germania (4-2-3-1): ter Stegen;Redigeer, Mustafi, Hummels, Hector; Rudy, Kroos; Gotze, Özil, Draxlber; Muller. All. Löw.

Italia (3-4-3): Buffon; Darmian, Acerbi, Bonucci; Florenzi, Montolivo, Thiago Motta, Giaccherini; Bernardeschi, Zaza, Insigne. All. Conte.

All’Allianz Arena la Germania ospita l’Italia di Antonio Conte, che, motivata dall’ottima prestazione della scorsa partita con la Spagna, vuole fare bella figura anche con la nazionale campione del mondo.

Così come era successo giovedì scorso, gli azzurri partono molto forte e chiudono i tedeschi nella propria metà campo. La formazione di Löw fatica ad interrompere il possesso palla dell’Italia e a costruire azioni manovrata. Muller e compagni decidono allora di affidarsi all’arma del contropiede, e riescono a portarsi in vantaggio al 23esimo: cross dalla destra, respinta corta di Bonucci e Kroos, libero fuori area, piazza il pallone nell’angolo basso della porta difesa da Buffon. Da questo momento in poi l’Italia sembra perdere l’iniziativa e non riesce più a costruire. La Germania, invece, inizia a girare alla perfezione arrivando più volte alla conclusione, e trovando il raddoppio sul finire del primo tempo con un colpo di testa di Gotze.

Il secondo tempo riparte con l’Italia che cerca subito di accorciare le distanze con Montolivo che al terzo minuto sbaglia davanti a tre Stegen. Gli azzurri cercano la conclusione più volte rendendosi anche pericolosi, ma è ancora un volta la Germania a trovare il terzo gol in contropiede. Nonostante i tre gol di scarto l’Italia continua a cercare la rete, ma i tentativi di Zaza e dei suoi compagni non sono mai particolarmente efficaci. Troppe però le amnesie difensive degli azzurri, rimasti orfani di Bonucci per infortunio, che subiscono anche il quarto gol su calcio di rigore. La partita a questo punto si spegne, ma al 37esimo c’è spazio per il gol della bandiera dell’Italia firmato dal El Shaarawy, che batte tre Stegen con una conclusione da fuori area.

Cade, quindi, la nazionale di Conte sotto i colpi della formazione tedesca, che non perdona i troppi errori commessi dagli azzurri in fase difensiva. A poche settimane dall’inizio dei campionati europei l’Italia subisce una brutta sconfitta, ma sarà importante rialzarsi e lasciarsi alle spalle questa brutta serata.

About the Author

Federico Pagano
Studente di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Siena. Un passato da calciatore non troppo fortunato, ma che non ha scalfito la passione per lo sport e per il calcio. Forte dipendenza per le serie tv ed il cinema in generale.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter