Qualifiche Gp Singapore: Sebastian Vettel ruggisce in pole. 

In un week-end che sembrava già segnato dalla forza del telaio Red Bull le qualifiche di Formula 1 si sono rivelate un’incredibile sorpresa. Sebastian Vettel si è aggiudicato la pole position a bordo della sua Ferrari, come un fulmine a ciel sereno, sotto il cielo scuso di Singapore.

Le qualifiche sono iniziate proprio nella foga di una notte limpida e piena di emozioni. La Q1, prima parte della sessione pomeridiana, ha visto tutti i piloti in pista cercare di aggiudicarsi un tempo sufficiente per passare alla fase successiva. Nessuna sorpresa tra i campionissimi: tutti subito qualificati con aggressività e determinazione. Le sorprese arrivano invece dalle scuderie minori che incrementano le loro prestazioni portando i loro piloti in ottime posizioni. L’esempio lampante è quello di Carlos Sainz e Daniil Kvjat che a bordo delle loro Toro Rosso si aggiudicano un quarto e sesto posto.

In difficoltà invece la Williams di Felipe Massa e Lance Stroll, esclusi dalla seconda fase di qualifiche.

I quindici minuti della Q2 scorrono velocissimi vedendo i primi quindici piloti sfiorare le barriere del circuito di Marina Bay. Max Verstappen fa ruggire la sua Red Bull portandola in prima posizione con un tempo stellare di 1:40:379 seguito dal rosso Sebastian Vettel e dal compagno di squadra Daniel Ricciardo.

Esclusi con grande sorpresa dalla Q3 sono le schegge rosa della Force India, competitive in tutta la stagione ma qui piuttosto problematiche.

La terza e ultima parte della qualifica inizia tra gli applausi dei tanti tifosi, in un clima sempre più concitato e rovente.

La Ferrari sembra aver fatto un concreto passo avanti rispetto a un venerdì per niente soddisfacente e lo dimostra sbriciolando il record di pista con 1:39:669. Alle sue spalle tutti gli altri che tentano il tutto per tutto in un ultimo giro da cardio palma. Ogni pilota prova a strappare la posizione a Vettel ma l’unico che si migliora è proprio il tedesco che guadagna ancora decimi sul suo stesso tempo.

L’ultimo ruggito è quindi il suo, un grido tutto italiano che sa di rivincita dopo il difficile Gran premio di Monza.

Intervistato subito dopo il suo magico giro Sebastian si mostra tremante e quasi incredulo. Per lui domani partire davanti sarà tanto importante quanto vedere il suo diretto rivale, Lewis Hamilton, partire soltanto quinto.

La sfida, nella baia notturna della magica Singapore, sarà più elettrizzante che mai. Assolutamente imperdibile.

CLASSIFICA QUALIFICHE

1. Sebastian Vettel Ferrari 1:39.49
2. Max Verstappen Red Bull +0.32
3. Daniel Ricciardo Red Bull +0.34
4. Kimi Raikkonen Ferrari +0.57
5. Lewis Hamilton Mercedes +0.63
6. Valtteri Bottas Mercedes +1.31
7. Nico Hulkenberg Renault Sport +1.52
8. Fernando Alonso McLaren +1.68
9. Stoffel Vandoorne McLaren +1.90
10. Carlos Sainz Toro Rosso +2.56

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter