QUALIFICHE BAHREIN: Vettel regalata la pole position alla Ferrari

Tensione, colpi di scena e tanta velocità in queste qualifiche del secondo Gran Premio di Formula 1 dell’anno, appena concluse in Bahrein.
Iniziate con i problemi di Hartley sulla sua Toro Rosso, rientrato all’inizio della sessione ma poi subito rimesso in pista dai meccanici. Ancora colpi di scena all’interno della Q1 con una bandiera rossa causata da Verstappen: il pilota olandese di casa Red Bull, nonostante il buon inizio di weekend, è uscito di pista per un errore che lo costringerà a partire in quindicesima posizione.
La Q2 è stata invece teatro di una lotta dei migliori team per far vedere il potenziale da dimostrare poi nell’ultima fase delle qualifiche.
Esclusi dalla Q3 sono i due piloti McLaren, uno dei due campioni in rosa, Sergio Perez, e il neozelandese di casa To Rosso, Brendon Hartley. Grande sorpresa invece per il giovane Gasly che è riuscito a guadagnarsi il suo posto nell’ultima fase nonostante i problemi di affidabilità del motore Honda montato sulla sua Toro Rosso. Per lui poi una quinta posizione in griglia di partenza che ha dell’incredibile.
Ultima sessione della qualifica tutta dedicata al giro perfetto, giocato al cento per cento nel confronto tra i piloti Ferrari e i piloti Mercedes. La Ferrari però è stata grandiosa e non c’è davvero stato nulla da fare per gli avversari. Primo posto quindi conquistato da Sebastian Vettel, seguito dal compagno di squadra Raikkonen. Alle loro spalle i due piloti Mercedes, con Bottas davanti a Hamilton, e quinta posizione per il pilota Red Bull Daniel Ricciardo.
Nonostante la quarta posizione conquistata dal campione in carica Lewis Hamilton , il pilota domani in gara sarà costretto a scattare in nona posizione.
Appuntamento ora rinviato alla vera sfida del fine settimana con il Gran Premio del Bahrein, che prenderà il via domani alle 17.10 italiane.

QUALIFICHE GRAN PREMIO DEL BAHREIN:

1. fila
Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’27″958
Kimi Raikkonen (Ferrari) – 1’28″101
2. fila
Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’28″124 – Q3
Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 1’28″398 – Q3
3. fila
Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’29″329 – Q3
Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’29″358 – Q3
4. fila
Nico Hulkenberg (Renault) – 1’29″570 – Q3
Esteban Ocon (Force India-Mercedes) – 1’29″874 – Q3
5. fila
Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’28″200 – Q3  – penalizzato di cinque posizioni
Carlos Sainz (Renault) – 1’29″986 – Q3
6. fila
Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’30″105 – Q2
Sergio Perez (Force India-Mercedes) – 1’30″156 – Q2
7. fila
Fernando Alonso (McLaren-Renault) – 1’30″212 – Q2
Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’30″525 – 1’30″525 – Q2
8. fila
Max Verstappen (Red Bull-Renault) – no time – Q2
Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’30″530 – Q1
9. fila
Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1’31″063 – Q1
Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1’31″414 – Q1
10. fila
Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’31″420 – Q1
Lance Stroll (Williams-Mercedes) – 1’31″503 – Q1

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter