QF: Lewis Hamilton ringrazia la pioggia e conquista la pole a Budapest

Dopo prove libere veramente negative, Lewis Hamilton ringrazia la pioggia e conquista la pole position nel GP d’Ungheria. 12mo atto del Mondiale di F1. Doppietta Mercedes, con Bottas secondo.Terzo Raikkonen.

Q1– Le qualifiche prendono il via su gomma intermedia, dopo che la pioggia ha bagnato il tracciato nel corso della pausa. La pista è subito satura e trafficata, con tutte le monoposto dentro in cerca del miglior crono. La situazione non è facile, poiché si alternano molti punti asciutti a altri ancora bagnati. Nonostante diversi team radio annuncino l’arrivo di altra pioggia, la situazione sembra ideale per il passaggio alle slick. Ecco che quindi i box si affollano in un baleno: tutti passano alla mescola più morbida, solo Ricciardo sceglierà la soft, rischiando moltissimo, dato che chiuderà la Q1 al 12esimo posto. Anche Vettel sarà più volte a rischio esclusione, per chiudere poi la Q1 in testa, con il miglior tempo di 1:16.66. Esclusi sono Vandoorne, Leclerc, Ocon, Perez e Sirotkin.

Q2 – Alla ripartenza, a sorpresa Vettel monta le intermedie, mentre tutti gli altri partono su ultrasoft. Pochi minuti e si capisce subito che la Ferrari ha avuto la giusta intuizione con il tedesco, dato che la pioggia sta aumentando di intensità. Le monoposto rientrano velocemente ai box per montare la mescola da bagnato. Il tedesco della Ferrari guida il gruppo con il tempo di 1:28.63. Stroll finisce nell’erba in curva 9 e termina la sessione in anticipo. Intanto qualche pilota è passato alle full wet; tra questi anche Alonso e Ricciardo, che bruciano così le chance di passare in Q3. Vettel si tiene saldo in testa, davanti a Sainz, Verstappen, Hamilton, Gasly, Bottas, Hartley, Raikkonen, Magnussen e Grosjean. Rimangono esclusi Alonso, Ricciardo, Hulkenberg, Ericsson, Stroll.

Q3 – La lotta per la pole vede ingaggiati Vettel, Sainz, Verstappen, Hamilton, Gasly, Bottas, Hartley, Raikkonen, Magnussen, Grosjean. E la pioggia a fare da contorno. Gomma full wet per tutti. Il primo a fermare il cronometro è Verstappen, 1:38.92. Poi tocca a Bottas e quindi a Hamilton, in pole provvisoria con il tempo di 1:37.56. Vettel quarto, scavalcato poi da Sainz. Terzo tempo per Raikkonen, mentre Hamilton scende a 1:36.64. Il finlandese sale al secondo posto ma poi il connazionale della Mercedes si riprende la piazza. Verstappen e Vettel rientrano ai box per montare un nuovo set di full wet, mentre la pioggia comincia a diminuire di intensità. Con il tempo di 1:36.186 la pole provvisoria passa a Kimi Raikkonen! Ai box anche le due Mercedes. Vettel torna a girare: al primo tentativo è quarto, quindi secondo, a 24 millesimi dal compagno di box. Ma a far tremare il crono di Iceman arrivano le Mercedes, con Bottas prima e Hamilton subito dopo a sgretolare il tempo del ferrarista. Lewis Hamilton fa sua la pole position del GP di Ungheria in 1:35.65, davanti a Bottas, Raikkonen, Vettel, Sainz, Gasly, Verstappen, Hartley, Magnussen e Grosjean.

QUALIFICHE:
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:35.65
2. Valtteri Bottas Mercedes +0.26
3. Kimi Raikkonen Ferrari +0.52
4. Sebastian Vettel Ferrari +0.55
5. Carlos Sainz Renault Sport +1.08
6. Pierre Gasly Toro Rosso +1.93
7. Max Verstappen Red Bull +2.37
8. Brendon Hartley Toro Rosso +2.47
9. Kevin Magnussen Haas +4.20
10. Romain Grosjean Haas +4.93

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter