Primoz Roglic trionfa a Laruns, sua la 19esima tappa

Primoz Roglic sferra l’attacco finale in discesa dall’Aubisque e scavalca Froome sul podio della generale mentre Geraint Thomas, secondo, ipoteca la maglia gialla.

Li avevamo tanto attesi e s’erano tenuti i fuochi per l’ultima salita del Tour de France: la scalata del Col D’Aubisque nella tappa del Tourmalet. Nel magnifico scenario pirenaico, vince un nuovo grande protagonista del ciclismo mondiale: lo sloveno Primoz Roglic coadiuvato da due gregari di lusso, Robert Gesink e Steven Kruijswijk della Lotto NL-Jumbo, fra i 7 gran premi del tappone di montagna con partenza da Lourdes, dove la minima parte laica racconta una storia di Gino Bartali.

Nuovo fino a un certo punto, perché due anni fa Primoz Roglic ha vinto la crono del Chianti Classico al Giro d’Italia sfiorando la maglia rosa ma soprattutto, lo scorso luglio, il tappone alpino del Galibier al Tour de France. Specialità: cronometro. Segni particolari: professionista solo dal 2013 perché Primoz, che va per i 29 anni, è salito in bici a 24 e dell’ex-carriera di salto con gli sci ha applicato su due ruote le regole dell’aerodinamica. Dalla solitudine dei numeri primi alla vetta degli Hors Catégorie: fase di slancio, stacco, volo e atterraggio. Aveva domato il Galibier in fuga solitaria, planando in discesa come da un trampolino. Ha repicato prendendo la rincorsa sul Col d’Aubisque per la picchiata verso Laruns.

Primoz Roglic si prende il podio battendo di 19″ Geraint Thomas, Bardet, Martin, Majka, Dumoulin, Landa e Chirs Froome. Il campione del Tour ha sofferto sull’Aubisque mentre tutti attaccavano un’implacabile maglia gialla: Egan Bernal l’ha preso e salvato dalle streghe. Non abbastanza per difendere il podio del britannico, perché ora al terzo posto della generale c’è proprio Roglic e domani, nella crono di Espelette, sarà una bella sfida lenticolare con Dumoulin. Non il nuovo re ma il podio della Grande Boucle si decide contro il tempo, dopo la furia delle volate e il martirio delle salite. Il Tour non è finito, le salite sì.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Primoz Roglic Team LottoNL-Jumbo 5:28.17
2. Geraint Thomas Team Sky +0.19
3. Romain Bardet AG2R La Mondiale +0.19
4. Daniel Martin UAE Team Emirates +0.19
5. Rafal Majka Bora-Hansgrohe +0.19
6. Tom Dumoulin Team Sunweb +0.19
7. Mikel Landa Movistar Team +0.19
8. Chris Froome Team Sky +0.19
9. Steven Kruijswijk Team LottoNL-Jumbo +0.31
10. Ilnur Zakarin Team Katusha-Alpecin +0.31

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter