Tra Portogallo e Messico é 2-2

Il Portogallo non va oltre il 2-2 contro il Messico all’esordio in Confederation Cup. Due volte avanti i lusitani con Ricardo Quaresma e Cedric Soares, ma il Messico risponde colpo su colpo con Javier Hernandez ed Hector Moreno. VAR proptagonista con un gol annullato a Pepe nel primo tempo.

FORMAZIONI:

Portogallo (4-4-2): Patricio; Cedric, Pepe, Fonte, Guerreiro; Quaresma, Carvalho, Moutinho, Gomes; Nani, Ronaldo. All. Santos.

Messico (4-3-3): Ochoa; Salcedo, Reyes, Moreno, Layun; Dos Santos, Herrera, Guardado; Vela, Chicharito, Jimenez. All. Osorio.

Comincia con un monologo del Messico la partita alla Kazan’ Arena. Il Portogallo sorprende per il suo atteggiamento: attendista e quasi rinunciatario. Dopo che la selezione di Osorio ha sfogato un po’ la foga iniziale, il Portogallo comincia finalmente a giocare ed a mettere in difficoltà la banda messicana.
Arriva il goal di Pepe, che però viene annullato dall’arbitro dopo il consulto con la VAR. Ma è solo il preludio: al 34′ arriva la rete che sblocca la partita, firmata da Ricardo Quaresma dopo la giocata illuminante in area di rigore di Cristiano Ronaldo. Il Messico ci sta un po’ per riordinare le idee e ripartire più forte di prima, ma ci riesce. Al culmine di una bella azione corale che coinvolge quasi tutta la squadra, Carlos Vela pesca in area di rigore il bomber Hernandez, che si tuffa di testa e anticipa tutti sul tempo, compreso Rui Patricio. Al rientro negli spogliatoi il punteggio è di uno a uno.

Nel secondo tempo la partita cala visibilmente di ritmo, con le due squadre che sembrano pagare in condizione fisica tutti gli sforzi della stagione appena trascorsa. Vere palle-goal non ne arrivano, da una parte e dall’altra, per almeno una buona mezz’ora.
Solo sul finale la partita torna ad accendersi, grazie all’ingresso di André Silva. Il nuovo attaccante del Milan impegna più volte la difesa del Messico, ed una volta Ochoa con un miracolo. Il goal del Portogallo arriva però ugualmente, con un’azione rocambolesca, culminata nella conclusione fortunosa di Cedric. Ma nel recupero, quando tutto sembrava ormai scritto, ci pensa Hector Moreno, fresco acquisto della Roma, a svettare di testa su un calcio d’angolo e a regalare il pareggio alla squadra messicana. Il centrale giallorosso non è per niente nuovo a questi goal su situazioni da fermo.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter