Il Portogallo ferma la Spagna sul 3-3

Nella miglior partita dei primi due giorni russi, la Spagna rimonta la doppietta di Cristiano Ronaldo e si illude grazie a Diego Costa e Nacho Fernadez: nel finale, però, una punzione di Cristiano Ronaldo fissa il punteggio sulla parità. Nel grupoo in questo momento comanda l’Iran.

FORMAZIONI:

Portogallo (4-2-3-1): Patricio; Soares, Pepe, Fonte, Guerreiro; Carvalho, Moutinho; Silva, Guedes, Fernandes; Ronaldo. All. Santos.

Spagna (4-2-3-1): De Gea; Nacho, Piqué, Ramos, Alba, Busquets, Koke; Silva, Isco, Iniesta; Costa. All. Hierro.

CRONACA:

Partita fin da subito in salita per la Spagna che, dopo aver dovuto affrontare negli ultimi giorni i clamorosi strascichi del ‘caso Lopetegui’, si è ritrovata in svantaggio dopo pochissimi minuti di gioco. Eppure la Roja, nel giorno del debutto di Fernando Hierro sulla sua panchina, non solo ha confermato di essere una squadra dalle eccellenti qualità, ma soprattutto ha mostrato di avere una grande capacità di mettersi alle spalle le avversità. Sotto per 1-0, la compagine iberica, ha infatti iniziato a macinare gioco ed ha guadagnato metri su metri in campo grazie al suo proverbiale palleggio. Il Portogallo, per lunghe fasi del primo tempo è sembrato accettare la superiorità tecnica dell’avversario, chiudendosi in difesa per poi provare a colpire in contropiede. Una scelta forzata che ha facilitato il ritorno della Spagna che però proprio, dopo aver trovato il pareggio, nel momento in cui sembrava in netto controllo della situazione, si è ritrovata a dover ricostruire tutto daccapo a causa di una clamorosa papera di De Gea.

Nella prima parte della ripresa la partita non è cambiata. Il Portogallo ha fatto fatica ad alzare il proprio baricentro ed è parso fin da subito in apnea. La Spagna è rientrata in campo con la fame che è propria delle grandi squadre e nel giro di una manciata di minuti è riuscita a ribaltare la situazione. Quando ormai le Furie Rosse sembravano poter portare a casa l’intera posta, i lusitani, trascinati da un sontuoso Cristiano Ronaldo e trasformati dai cambi di Santos, hanno però trovato la forza di rimettersi in carreggiata e di trovare il clamoroso 3-3 nel finale. Negli ultimi minuti è stato proprio il Portogallo a dare l’impressione di avere la freschezza per poterla portare a casa, ma il pareggio maturato è forse il risultato più giusto per quello che si è visto.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter