Porsche vince al fotofinish una pazzesca corsa decisa a 5 minuti dalla fine!

Qualcosa di pazzesco, d’incredibile, che accade solo a Le Mans. Nakajima con la sua Toyota erano in testa con oltre un minuto di vantaggio sulla Porsche, ma a 5 minuti dalla fine la vettura accusa un problema tecnico per il più incredibile degli epiloghi. Il marchio di Stoccarda con Dumas-Jani-Lib bissa il successo del 2015, delusione incredibile per il marchio giapponese.

Tre minuti e mezzo al termine di una maratona automobilistica lunga 24 ore: Kazuki Nakajima sta per portare finalmente in trionfo (sarebbe stata  la prima volta) le Tre Ellissi a Le Mans. La Toyota #5 del team Gazoo Racing guidata, oltre che dal giapponese, da Anthony Davidson e Sébastien Buemi ha ormai vinto l’84^ 24 Ore di Le Mans, dopo una gara condotta in testa praticamente dall’inizio alla fine, ma la maledizione della Casa nipponica in Francia e’ senza confini con l’edizione 2016 della corsa motoristica di durata più affascinante al mondo, un improvviso problema tecnico mette infatti K.O. la n.5 giapponese, così sotto la bramata bandiera a scacchi ci passa incredibilmente per prima la Porsche 919 Hybrid di Neel Jani (coadiuvato in gara da Romain Dumas e Marc Lieb). Secondo successo consecutivo per la Casa tedesca, diciottesimo totale – nessuno come loro – ed ennesima delusione per la Toyota.

Una parziale consolazione è venuta dalla TS050 Hybrid #6 di Stéphane Sarrazin, Mike Conway e Kamui Kobayashi, seconda al traguardo. Terza l’altra grande protagonista delle ultime corse andate in scena sul mitico Circuit de le Sarthe, l’Audi, con l’equipaggio Di Grassi-Duval-Jarvis.

Nella categoria LMP2, affermazione della Signatech Alpine – Nissan di Lapierre-Menezes-Richelmi (quinti nella generale). Ottimo secondo posto, invece, per la Ferrari 488 GTE di Giancarlo Fisichella, Matteo Malucelli e Toni Vilander in LMGTE-Pro; infine, altra vittoria Rossa nella classe dedicata agli “amatori”, grazie alla Scuderia Corsa – Ferrari 458 Italia con gli statunitensi Segal-Bell-Sweedler al volante.

 

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter