Prima pole in carriera per Valtteri Bottas!!!

Valtteri Bottas e Lewis Hamilton sono due fulmini nel deserto, Sebastian Vettel partirà dalla seconda fila.

Q1 – 30°C la temperatura dell’aria, 31°C quella dell’asfalto quando si accendono le luci sulle Qualifiche del GP del Bahrain. Subito dentro Wehrlein, Stroll e Ericsson. Gomma medium solo per il canadese della Williams, supersoft per gli altri due. Il primo crono, 1:33.50, è per la Sauber del tedesco, con Ericsson alle sue spalle. Le due Mercedes lasciano i box su gomma gialla, così come le due Ferrari. Bottas si porta al comando in 1:31.041, seguito da Kvyat, Perez, Palmer, Stroll, Magnussen, Wehrlein, Ocon, Grosjean ed Ericsson. Quindi tocca a Verstappen, in 1:30.904 a prendere la leadership. Hamilton però non ci fa attendere, e strappa la testa del gruppo all’olandese, in 1:30.814. Terzo si inserisce Vettel. Raikkonen passa alla mescola supersoft e si prende il terzo crono, Palmer è settimo. Attimi finali per cercare di accedere alla Q2, con Sainz che si inchioda senza potenza, mentre sventola la bandiera a scacchi. Insieme a lui, sono esclusi Vandoorne, Perez, Ericsson e Magnussen.

Q2 – Hamilton e Bottas, con la gomma rossa, sono i primi a lasciare la pit lane. Stessa mescola per le due Ferrari. Il primo crono è per Bottas, 1:29.55, subito spodestato da Hamilton, in 1:29.53. Vettel si prende il terzo tempo a 61 millesimi. Dietro a lui Raikkonen, Verstappen, Ricciardo, Massa, Kvyat, Hulkenberg e Palmer. Il finlandese della Rossa è l’unico con gomma usata. I meccanici sono al lavoro sulla McLaren di Alonso, che non riuscirà alla fine a prendere parte alla Q3, a causa di un problema alla power unit. Stroll riesce a prendersi l’ultima posizione per la Q3, ma poi Grosjean lo fa di nuovo scivolare tra gli esclusi, prendendosi l’ottava piazza. Quinto tempo per Hulkenberg, che mette così fuori Kvyat, autore di una sbavatura durante il suo giro lanciato. Esclusi anche Stroll, Wehrlein, Ocon e Alonso.

Q3 – Hamilton, Bottas, Vettel, Raikkonen, Hulkenberg, Verstappen, Ricciardo, Massa, Grosjean e Palmer i piloti in lotta per la pole position. Si accende il semaforo per la caccia alla pole. Tutti dentro ad eccezione di Hulkenberg, Grosjean e Palmer, che avranno un solo tentativo. Ricciardo è il primo a lanciarsi, tagliando il traguardo in 1:30.00. Poi ci pensa Bottas, che segna il nuovo record della pista in 1:28.84. Secondo crono per Verstappen. Il record del finlandese viene però subito sbriciolato da Hamilton, il più veloce in 1:28.79. Terzo crono per Vettel alle spalle delle due Mercedes, seguito da Raikkonen, Verstappen, Ricciardo e Massa. Breve pausda ai box e poi di nuovo tutti fuori per il gran finale. Grosjean si prende l’ottava piazza in 1:30.76, Bottas si prende la pole position in 1:28.76. Hamilton arriva alle sue spalle ma non riesce ad acciuffare il compagno di box! Sesto tempo per Verstappen dietro a Raikkonen, Vettel terzo davanti a Ricciardo. La bandiera a scacchi sancisce le prime cinque file del GP del Bahrain: Bottas, Hamilton, Vettel, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen, Hulkenberg, Massa, Grosjean e Palmer.

QUALIFICHE:
1. Valtteri Bottas Mercedes 1:28.76
2. Lewis Hamilton Mercedes +0.02
3. Sebastian Vettel Ferrari +0.47
4. Daniel Ricciardo Red Bull +0.77
5. Kimi Raikkonen Ferrari +0.79
6. Max Verstappen Red Bull +0.91
7. Nico Hulkenberg Renault Sport +1.07
8. Felipe Massa Williams +1.30
9. Romain Grosjean Haas +1.99
10. Daniil Kvyat Toro Rosso +2.15

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter