Poker della Juventus al Torino: 4-1

Nel giorno del record di presenze di Buffon la Juventus si aggiudica il derby con il Torino e sale a +7 sulla Lazio in classifica. Reti di Dybala, Cuadrado, Ronaldo alla prima punizione vincente in Italia e autogol di Djidji. Gol della bandiera granata per Belotti: 4-1 severo per la banda Longo

FORMAZIONI:

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Bernardeschi, Dybala, Ronaldo. All. Sarri.

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; De Silvestri, Lukic, Meité, Aina; Verdi, Berenguer; Belotti. All. Longo.

CRONACA:

La resistenza granata duramente solamente 3’: serpentina in area di Dybala che, con il mancino, batte Sirigu anche grazie a una deviazione di Izzo. Il dominio bianconero cerca il raddoppio con Bentancur, Ronaldo e Bernardeschi. E’ questione di tempo, è questione di Cuadrado: dribbling secco su Lyanco e tanti saluti al portiere granata. Tra gli ospiti, con gamba e idee, le iniziative nascono esclusivamente dalle intuizioni di Verdi. Spalleggiate, poi, da un calcio di rigore realizzato da Belotti. L’olandese, diffidato, salterà la partita contro il Milan.

Nella ripresa, con più convinzione, il Toro spaventa la Juve. Ma è ancora la Signora ad allungare, con una specialità della casa. Ovvero una punizione di Ronaldo, la prima a segno con la casacca zebrata. Al pari di De Ligt, per squalifica, Dybala non prenderà parte alla spedizione in casa del Diavolo. Insomma, due defezioni pesantissime per Sarri. A fotografare il pomeriggio granata, nel finale, la goffa autorete del subentrato Djdji.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter