Perry non può giocare, con Menegatti ecco Giombini

Dopo la positività di Orsi Toth la Federvolley ha chiamato Rebecca Perry, esclusa dalla FIVB per mancanza di requisiti minimi. Al suo posto Laura Giombini.

Quanto accaduto negli ultimi giorni ha dell’incredibile. Trovata la positività di Viktoria Orsi Toth, la Federazione si è dovuta affrettare nel chiamare una sostituta che facesse da compagna a Marta Menegatti, rimasta a Rio “scoppiata” a pochissimi giorni dall’inizio della rassegna olimpica.

Sembrava cosa fatta per Rebecca Perry, ma la italo-americana è stata bloccata dalla FIVB perché senza i requisiti minimi sportivi per poter prender parte ai Giochi. Beacher da gennaio, la Perry non ha partecipato ai 12 tornei del circuito necessari per ottenere il pass. La Federvolley ha dovuto correre nuovamente ai ripari convocando Laura Giombini, ma che con Marta Menegatti ha giocato in carriera solo due tornei Under 23.

Sarà quindi Laura Giombini a far compagnia a Marta Menegatti, con pochi allenamenti insieme nelle gambe e un’intesa che sarà difficile trovare con così poche partite alle spalle. La positività di Orsi Toth non solo ha creato scalpore in tutto il mondo facendo fare alla spedizione azzurra una figura poco edificante ma crea ulteriore distacco tra la Federazione stessa e alcune atlete di livello, poco coccolate e “punite” quando si sarebbero aspettate un trattamento diverso e che oggi sarebbero potute tornare utili per questa convocazione in extremis.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter