Pazzesco 3-2 della Juventus a San Siro sull’inter

Clamoroso a San Siro: con due gol in due minuti nel convulso finale la Juventus s’impone per 3-2 nel derby d’Italia e protegge la vetta dagli attacchi del Napoli. L’Inter, sotto di un gol e di un uomo, era riuscita eroicamente a portarsi sul 2-1 grazie al gol di Mauro Icardi e all’autorete di Barzagli. L’Inter protesta per il mancato rosso a Pjanic.

FORMAZIONI:

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Vecino, Brozovic; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi. All. Spalletti.

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Barzagli, Rugani, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Costa, Higuain, Mandzukic. All. Allegri.

CRONACA:

Nelle battute iniziali, palesando tutte le sue lacune difensive, il numero 7 della Vecchia Signora si becca il giallo per un intervento falloso su Perisic. Insomma, il prezzo da pagare in chiave scelta coraggiosa. La posta in palio è elevatissima e, appunto, le squadre non se le mandano a dire. Il motivo degli esterni premia subito Madama, con Douglas Costa di pura prodezza a sbloccare il risultato. Poi, a salire in cattedra, ecco il VAR: Vecino calpesta Mandzukic e, con l’utilizzo della tecnologia, Orsato opta per il rosso. L’Inter, pur inferiorità numerica, riordina le idee, spaventando un super Buffon.

Ogni riferimento alla conclusione dalla distanza di Candreva è puramente voluto. Altro giro, altra consulenza del VAR. Che questa volta nega il raddoppio agli ospiti per chiaro fuorigioco. In avvio di ripresa, ormai solita tassa da pagare per la retroguardia juventina, ci pensa Icardi a ristabilire la parità. Higuain, da posizione favorevole, non ottimizza una situazione nitida. Cosa che invece fa l’Inter, grazie a un tocco sfortunato di Barzagli. La rimonta è completata. Emozioni finite? Nemmeno per scherzo. In preda alla disperazione, la Juventus prima trova il pareggio con Cuadrado. Infine, è Higuain a spedire momentaneamente il Napoli a meno quattro. E’ il calcio, bellezza. Allontanato Allegri nel finale.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter