Pazza Fiorentina e pazzo Napoli: 3-3

A Firenze succede di tutto. Lorenzo Insigne fa 1-0, pareggia Federico Bernardeschi, poi Dries Mertens e ancora Federico Bernardeschi. Mauro Zarate illude la Fiorentina a 8′ dal termine, Manolo Gabbiadini fisssa il risultato sul 3-3 con un rigore.

FORMAZIONI:

Fiorentina (4-3-3): Tatarusanu; Salcedo, Tomovic, Astori, Olivera; Cristoforo, Badelj, Vecino; Chiesa, Kalinic, Bernardeschi. All. Sousa.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Martens, Insigne. All. Sarri.

CRONACA:

Partita sostanzialmente equilibrata nonostante le molte assenze dei viola. La Fiorentina cerca di farsi viva con un tiro dal limite di Vecino, mentre il Napoli si affida alla velocità di Insigne e Mertens. Al 24’ arriva un goal capolavoro del talento napoletano, che riceve palla sulla sinistra, elude due avversari e calcia sotto l’incrocio da 25 metri. Un super goal che non lascia scampo a Tatarusanu. Il Napoli dopo il goal del vantaggio si scioglie e sfiora il raddoppio con Martens. Sul finire del primo tempo Reina chiede il secondo giallo per Kalinic per una simulazione in area, l’arbitro finirà per ammonire il portiere partenopeo. Ad inizio ripresa i viola pareggiano grazie a Bernardeschi, che sugli sviluppi di una punizione trova la fortunata deviazione di Callejon a spiazzare Reina. Il goal viola arriva proprio nel momento in cui il Napoli sembra poter giocare sul velluto.

La gara diventa muscolare e torna ad essere equilibrata. Nei viola si fa notare soprattutto Chiesa, ma Tomovic al 68’ la combina grossa regalando il pallone a Martens, che non sbaglia a tu per tu col portiere. Sembra la rete della svolta, ma dopo appena un minuto ancora Bernardeschi per i viola fa tutto da solo e batte Reina con un gran destro ad accarezzare il palo. Il numero dieci viola sigilla così una partita straordinaria. La Fiorentina inizia a credere nell’impresa e Sousa manda in campo pure Zarate per cercare il colpaccio. Ed è proprio l’argentino a trovare un gran goal di destro al volo su assist perfetto del solito Bernardeschi. Mancano 15’ al termine ed i viola passano così in vantaggio. A quel punto Sarri gioca la carta Gabbiadini e cerca di chiudere i viola nella propria area senza riuscirci. Nei minuti di recupero Salcedo compie una clamorosa ingenuità stendendo Gabbiadini in area per un rigore netto, trasformato poi dallo stesso attaccante italiano con grande freddezza.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter