Palestina e Giordania non si fanno male

Alla Giordania bastava un pari per il primo posto del girone

FORMAZIONI:

Palestina (4-4-1-1): Hamadi; Al Battat, Al Bahdari, Saleh, Gaber; Dabbagh, Darwish, Bassim, Seyam; Pinto; Wadi. All. Ould Ali.

Giordania (4-2-3-1): Sabbah; Shilbayam, Khattab, Bani Yaseen, Haddad; Abdel-Rahman, Baniateyah; Al-Ersan, Al Murjan, Al Bakhet; Saleh. All. Borkelmans.

CRONACA:

Bastava un pari alla Giordania per assicurarsi il primo posto del girone e così é stato. Gara non troppo esaltante quella che l’ha vista contrapposta ad una Palestina comunque combattiva. Di occasioni lampanti se ne sono viste poche, se non qualche tiro velleitario dalla distanza. Risultato quindi giusto, che rispecchia l’andamento del’incontro. Alla Palestina, nonostante abbia ottenuto solo due punti, frutto di altrettanti pareggi, resta la flebile speranza di qualificarsi: dovrà infatti sperare che altre due terze degli altri gironi facciano peggio di lei.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter