Ora il Torino può sognare l’Europa: 2-0 all’Atalanta

Decido la contesa dello stadio “Olimpico-Grande Torino” gli acuti di Armando Izzo a fine primo tempo e Iago Falque a inizio ripresa. Il Torino sale a 38 punti e confermano un periodo di forma esaltante, contraddistinto da 5 clean sheet consecutivi

FORMAZIONI:

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Lukic, Meité, Baselli, Aina; Falque, Belotti. All. Mazzarri.

Atalanta (3-5-2): Berisha; Mancini, Djimsiti, Masiello; Hateboer, Castagne, Pasalic, Freuler, Gosens; Zapata, Ilicic. All. Gasperini.

CRONACA:

La fisicità delle due squadre è l’ingrediente principale dell’incontro con ritmi elevati e diversi scontri nelle varie zone del campo. I granata dimostrano la loro proverbiale solidità difensiva, seppur messa duramente alla prova dall’atleticità degli avversari: Sirigu bravo a dire di no a Mancini, poco preciso il colpo di testa di Castagne sul proseguo dell’azione. Le ripartenze rappresentano la strategia messa in atto dal ‘Toro’, costretto ad un sacrificio tattico: Meité fa tutto bene in fase di preparazione, meno il tiro che termina alto non di molto. Sugli sviluppi di un corner arriva il vantaggio: Izzo è lesto a ribadire in rete, la terza in campionato dopo quelle segnate a Sampdoria ed Inter.

Situazione in discesa per il Torino già in avvio di ripresa: Iago Falque fulmina Berisha, tornando al goal che gli mancava dal 26 dicembre. Lo spagnolo sfiora la doppietta, negata dall’estremo difensore albanese in due occasioni. La timida reazione d’orgoglio atalantina arriva soltanto nel finale, inutile per la rimonta. Esordio in Serie A di Millico, attaccante classe 2000 della Primavera granata.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter