Nuoto Sincronizzato vince la solita Russia , ma le azzurre ottengono un bellissimo quinto posto

E alla fine arriva il tanto auspicato record di punti per  l’Italia di nuoto sincronizzato (Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi) ed è quinta nella gara a squadre di Rio 2016 e ottiene il suo miglior risultato olimpico di sempre.

Battuto il doppio sesto posto targato Atlanta 1996 e Atene 2004: a dodici anni di distanza dall’ultima volta, il Bel Paese danza ai Giochi e lo fa strappando gli applausi.

Se ieri nel programma tecnico erano arrivati la bellezza di 91.1142 punti, rotto non solo il muro dei 91 ma anche quello dei 90,  il libero di oggi ne guadagna 92.2667 e diventa anch’esso la vetta mai raggiunta da questo gruppo nelle ultime stagioni.

Il punteggio finale è di 183.3809: il Brasile sesto è staccato di oltre dieci lunghezze.

Le azzurre danzano sulle note di “The season on earth” di Michele Braga con coreografie di Anastasia Ermakova, pluricampionessa olimpica e mondiale.

Davanti la Russia rasenta la perfezione con  196.1439, è il quinto oro olimpico consecutivo nella specialità in cui Svetlana Romashina e compagne sono imbattute ai Mondiali dal 1998. Da Sydney 2000 in poi all’ex nazionale sovietica sono andati tutti gli ori a cinque cerchi del nuoto sincronizzato. Argento per la Cina 192.9841, bronzo in volata per il Giappone che resiste alla rimonta dell’Ucraina e la spunta per pochi decimi con 189.2056 a 188.6080.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter