Numero sotto l’arcobaleno di Tortoreto per Peter Sagan

Numero pazzesco di Peter Sagan che va in fuga nella prima ora di corsa, con Filippo Ganna, e riesce ad arrivare in solitaria al traguardo, trovando un successo che mancava da 461 giorni. Nibali e Kelderman arrivano insieme, dopo aver lasciato indietro Fuglsang che aveva staccato in discesa

Scatti e controscatti già dal km 0, con la Bora Hansgrohe che dimostra subito di voler fare la tappa con le azioni tentate da Poljanski e Fabbro. L’azione decisiva poi la cerca Peter Sagan, inseguito da Filippo Ganna. Dietro si fatica a trovare l’accordo per riportarsi sui due e, anzi, evade dal gruppo un drappello di uomini composto da Swift, Cataldo, Villella e Restrepo. Il vantaggio si attesa sui 20” con la Groupama-FDJ che prova a ricucire, ma una volta andati a 40” molla il colpo lasciando andare la fuga. Nessuno ha aiutato la squadra di Démare, poi è invece l’UAE Emirates di Diego Ulissi a provare a tenere controllata la corsa.

Prima del Muro di Controguerra, ecco che si mette a tirare la NTT di Domenico Pozzovivo che vuole provare a fare qualcosa di importante nei km finali. Nella testa della corsa Cataldo è il primo a tentare un allungo, rientrano però i compagni di fuga, compreso Ganna che si era inizialmente staccato. Clarke viene ripreso dal gruppo mentre prova a partire Pello Bilbao. Insegue Fuglsang e nel momento decisivo Pozzovivo è vittima di una foratura.

Bilbao prova a rimontare sulla fuga, fuga ormai composta solo da Sagan e Ben Swift, mentre Pozzovivo riesce comunque a rientrare sul gruppo. Sagan però non molla e riesce addirittura a resistere al rientro di Pello Bilbao sul muro di Tortoreto. Lo slovacco scollina con 9” di vantaggio sul basco e in discesa va a tutta verso la vittoria in solitaria. Dietro si stacca prima Vanhoucke nel tratto in salita, mentre si deve fermare Fuglsang per una foratura. Il gruppo va e va a riprendere Bilbao, con Fuglsang che perde così 1’15” da tutti gli uomini di classifica.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Peter Sagan Bora-Hansgrohe 4:01.56
2. Brandon McNulty UAE Team Emirates +0.19
3. Joao Almeida Deceuninck-Quick Step +0.23
4. Ben Swift Team Ineos +0.23
5. Jai Hindley Team Sunweb +0.23
6. Rafal Majka Bora-Hansgrohe +0.23
7. Patrick Konrad Bora-Hansgrohe +0.23
8. Wilco Kelderman Team Sunweb +0.23
9. Domenico Pozzovivo NTT Pro Cycling +0.23
10. Pello Bilbao Bahrain-McLaren +0.23

CLASSIFICA GENERALE:
1. Joao Almeida Deceuninck-Quick Step 39:38.05
2. Wilco Kelderman Team Sunweb +0.34
3. Pello Bilbao Bahrain-McLaren +0.43
4. Domenico Pozzovivo NTT Pro Cycling +0.57
5. Vincenzo Nibali Trek-Segafredo +1.01
6. Patrick Konrad Bora-Hansgrohe +1.15
7. Jai Hindley Team Sunweb +1.19
8. Rafal Majka Bora-Hansgrohe +1.21
9. Fausto Masnada Deceuninck-Quick Step +1.36
10. Hermann Pernsteiner Bahrain-McLaren +1.52

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter