NBA il punto settimanale

Come al solito facciamo il punto settimanale sulla NBA.

Purtroppo si è verificato un brutto infortunio alla caviglia per Danilo Gallinari, distorsione alla caviglia per il miglior marcatore  dei Denver Nuggets con 19,5 punti a partita, in questi giorni verrà fatta la risonanza magnetica, ma sembra essere un’infortunio più grave di quello verificatosi nel mese di Dicembre che gli fece saltare 6 partite, speriamo solo che non ci sia interessamento dei legamenti altrimenti difficicilmente parteciperà con gli altri azzurri agli spareggi per qualificarsi alle Olimpiadi di Rio 2016 e sappiamo quanto sia fondamentale il suo apporto al gioco della Nazionale Italiana.

Per quanto riguarda invece le squadre che stanno lottando per acquisire la migliore posizione in classifica in vista dei Play Off.

Grande  vittoria dei Boston Celtics a Miami contro gli Heats per 101-89 con Marcus Smart che segna 15 punti, Sullinger 12 rimbalzi,  per Miami non basta la  solita grande partita di Goran Dragic con 21 punti e 5 assist.

San Antonio Spurs – Houston Rockets 104-94, ancora una gran dimostrazione di forza e di intelligenza tattica per la squadra allenata da Popovic, che sembra essere forse l’unica vera alternativa ai Golden State Warriors, per Leonard 27 punti e 8 rimbalzi, Aldridge 26 punti e 16 rimbalzi e per l’immenso Tim Duncan 6 punti, 6 rimbalzi e 6 assist, mentre per Houston Harden  segna 27 punti e Howard 11 punti e 14 rimbalzi certamente sono due fenomeno ma non giocano mai per la squadra e le 30 sconfitte in 59 partite sono li a dimostrarlo.

Golden State Warriors – Oklahoma City Thunder 121-118

Si affrontano nella casa dei Thunder forse le due squadre che hanno il maggior numero di punti nelle mani ed infatti la partita non tradisce le attese infatti c’è voluto un tempo supplementare per decidere la vincitrice del match, ovviamente i 3 punti decisivi sono stati segnati da Curry a 6 secondi dalla fine della partita, per i Warriors Curry 46 punti con 12/16 a da 3 punti, Thompson 32 punti, Green con 14 assist e 14 rimbalzi, mentre per i Thunder Durant 37 punti, 12 rimbalzi e 5 assist, Westbrook 26 punti 13 assist e 7 rimbalzi e Ibaka 15 punti e 20 rimbalzi.

Classifiche Conference prime posizioni  a poco più  di 20 partite dalla fine della regular season:

Estern Conference

Cleveland Cavaliers 41-16, Toronto Raptors 39-18, Boston Celtics 35-25, Miami Heat 32-26, Atalanta Hawks 32-27, Indiana Pacers 31-27

Western Conference

Golden State Warriors 53-5, San Antonio Spurs 50-9, Oklahoma City Thunder 41-18, Los Angeles Clippers 38-20, Menphis Grizzlies 31-28, Portland Trail Blazers 31-28.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter