Il Napoli supera l’Udinese: 0-1

Il Napoli torna a vincere in trasferta, con un 1-0 prezioso ad Udine. A segno Jorginho, che in tap-in batte Scuffet che gli aveva parato il rigore.

FORMAZIONI:

Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Angella, Danilo, Samir; Widmer, Barak, Fofana, Balic, Adnan; De Paul; Perica. All. Oddo.

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Hysaj; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

CRONACA:

La prima parte del match si presenta molto equilibrata con una buona Udinese sia in fase difensiva che in quella propositiva. De Paul si muove bene tra le linee e tenta un paio di volte la conclusione da fuori, mentre gli ospiti cercano il varco giusto con il solito veloce possesso palla. La partita si fa complicata per la capolista, che però sblocca la situazione poco dopo la mezz’ora: Maggio si sovrappone in area avversaria e viene steso da Angella. Nessun dubbio sul calcio di rigore, che Jorginho si fa parare da Scuffet prima di ribadire in rete. Dopo il vantaggio il Napoli gioca più sciolto e resta con più continuità nella metà campo avversaria fino all’intervallo.

Ad inizio ripresa la squadra di Sarri parte forte con i soliti scambi nello stretto: Mertens e Hamsik tentano la conclusione in area avversaria, ma vengono murati dalla difesa. L’Udinese resta in partita con attenzione sfruttando la fisicità dei suoi uomini a metà campo: l’ingresso di Lasagna dona più vivacità alla manovra offensiva. Oddo gioca anche la carta Jankto, mentre Sarri risponde con Diawara. Mertens cerca in profondità Callejon, che al 74′ si divora il raddoppio calciando al volo troppo centrale tra le braccia di Scuffet. Nel finale entra anche Zielinski alto a sinistra al posto di Insigne, mentre Barak cerca due conclusioni dalla distanza senza troppa precisione. L’Udinese non trova la forza dell’assalto finale e la squadra partenopea controlla con attenzione il vantaggio.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo