Il Napoli s’illude, poi il Real Madrid ne fa 3: al San Paolo servirà un’impresa

Nell’andata degli ottavi di finale, Lorenzo Insigne gela il Bernabeu dopo 8 minuti. Poco dopo però il pareggio di Karim Benzema e ad inizio ripresa Toni Kroos e Casemiro firmano il 3-1 finale. Il 7 marzo al San Paolo il Napoli dovrà giocare la gara della vit, per ottenere il passaggio del turno.

FORMAZIONI:

Real Madrid (4-3-3): Navas; Caravajal, Ramos, Varane, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Rodriguez, Benzema, Ronaldo. All. Zidane.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

CRONACA:

Inizia col brivido la gara del Napoli che dopo pochi secondi rischia sul tiro ravvicinato di Benzema che però esalta gli ottimi riflessi di Reina. La squadra di Sarri nei primi minuti sembra subire l’impatto col ‘Bernabeu’ ma al settimo una magia di Insigne beffa Keylor Navas e gela i tifosi del Real. Real che prova a reagire ancora sull’asse Ronaldo-Benzema con l’attaccante francese che non riesce a girare a rete di testa. Rete che arriva poco prima del ventesimo sempre di testa su preciso cross dalla destra di Carvajal. Il Real ovviamente però non si accontenta e poco dopo sfiora addirittura il sorpasso con Ronaldo il cui tiro a tu per tu con Reina finisce incredibilmente sopra la traversa. Col passare dei minuti il Napoli sembra prendere le misure ai Blancos anche se poco prima dell’intervallo i padroni di casa hanno un’altra grande occasione ancora con Benzema il cui tiro sbatte sul palo dopo l’uscita disperata di Reina. Le squadre quindi tornano negli spogliatoi sul risultato di 1-1.

Il Napoli rientra bene in campo ma dopo un incoraggiante avvio incassa il goal di Kroos alla prima azione costruita da Cristiano Ronaldo, che si beve Koulibaly e serve dietro per il piazzato del centrocampista tedesco. La squadra di Sarri a quel punto accusa il colpo e subisce anche il terzo goal realizzato da Casemiro con un tiro al volo imparabile per Reina. Gli ospiti provano a riorganizzarsi ma rischiano ancora sui contropiede del Real con Cristiano Ronaldo che manca il possibile poker, mentre Mertens sciupa una bellissima azione sull’asse Diawara-Callejon sparando alto da buona posizione. Zidane a venti minuti dalla fine perde Sergio Ramos che viene sostituito da Pepe, mentre Sarri richiama in panchina Zielinski per inserire Allan. L’unica grande emozione però la regala Callejon che deposita in rete il goal del possibile 3-2 su assist di Insigne in netta posizione di fuorigioco. Nel finale c’è spazio anche per l’ex juventino Morata e per Milik, al ritorno in campo dopo il grave infortunio subito a ottobre, ma il risultato non cambia più. E’ 3-1, al ‘San Paolo’ servirà l’impresa.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter