Il Napoli si blocca al Ferraris: col Genoa finisce 0-0

Napoli's Romanian defender Vlad Chiriches (2ndR) celebrates with teammates after scoring a goal during the Italian Serie A football match between SSC Napoli and AC Chievo Verona on March 4, 2016 at the San Paolo stadium in Naples. / AFP / CARLO HERMANN (Photo credit should read CARLO HERMANN/AFP/Getty Images)

Come lo scorso anno, finisce 0-0 la sfida tra Genoa e Napoli. La squadra di Sarri ha buone occasioni, colpisce una traversa con Hamsik e reclama un rigore per un mani in area di Ocampos. Ma nel finale deve ringraziare Reina: é decisivo per due volte su Simeone.

Formazioni Ufficiali:

Genoa: Perin; Izzo, Burdisso, Orban; Lazovic, Rincon, Ntcham, Laxalt; Rigoni; Pavoletti, Ocampos. All: Gasperini

Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Milik, Mertens. All: Sarri

Cronaca della partita:

Il Napoli si presenta a Marassi da “primo della classe”, con un punto di vantaggio sui rivali (la Juventus) dell’ex Pipita Higuain.

Per riuscire a mantenere il primato, il Napolo è costretto a vincere, anche per dare un messaggio importante al campionato: la Juve non ha già vinto il titolo.

Gli uomini di Sarri partono forte fin dalle battute iniziali, con il trio Hamsik – Mertens e Milik che fa “sudare freddo” gli spalti di Genova. In particolare, al 19 esimo Hamisk si accentra e tira un siluro che si stampa sulla traversa! Napoli vicinissimo al vantaggio.

La partita si scalda nei minuti seguenti con il Genoa che pian piano prende confidenza, anche grazie al grande supporto dei tifosi di casa. Sempre in grande spolvero Pavoletti che, però, si infortuna al minuto 31 e viene sostituito da Simeone.

Ultima grande occasione per il Napoli: al 35 esimo Ghoulam crossa in mezzo da calcio d’angolo, stacca Milik ma Perin risponde alla grande. Fine primo tempo e squadre al riposo sul punteggio di 0 a 0.

Inizia la ripresa seguendo la falsa riga del primo: Napoli avanti, Genoa attendista.

Al minuto numero 47, Albiol dá l’impressione del gol dopo un cross battuto al bacio da Callejon.

Anche il Genoa si rende pericoloso con Reina che viene impegnato due volte su Ntchman.

Al 67 esimo si rende pericoloso Laxalt: rasoiata allontanata da Koulibaly. Al 74esimo Insigne (entrato qualche minuto prima al posto di Mertens) si divora un gol fatto davanti al portiere del Genoa. Nel finale di partita Sarri si gioca il jolly Gabbiadini ma con un nulla di fatto.

La partita finisce 0 a 0 e la squadra di Sarri si fa superare in classifica dalla Juve di Max Allegri.

About the Author

Stefano Chiurato
Sono Stefano, nato a Torino il 5 luglio 1993. Mi sono diplomato nel 2012 presso il Liceo Scientifico Valsalice e a settembre 2015 mi sono Laureato in Economia e Direzione delle Imprese presso la Scuola di Management ed Economia di Torino. Sono un tifoso juventino e seguo attivamente il calcio e ho deciso di intraprendere questa avventura presso il "blog dello sportivo"

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter