Napoli show nello scontro Champions: 5-2 alla Lazio

Vittoria importantissima per il Napoli nello scontro diretto per la Champions League contro la Lazio: 5-2 al Maradona. Gli uomini di Gattuso partono benissimo e si portano sul 4-0, Immobile e Milikovic-Savic provano a riaprire il match ma Osimhen chiude il discorso: partenopei a -2 da Juventus e Atalanta

FORMAZIONI:

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso.

Lazio (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Alberto, Fares; Correa, Immobile. All. Inzaghi.

CRONACA:

Un avvio shock di partita per la Lazio, che si trova sotto di un goal dopo appena cinque minuti di partita. Episodio dubbio in area di rigore della Lazio, con l’intervento di Milinkovic che viene sanzionato con un calcio di rigore, dopo il check al VAR. Lorenzo Insigne batte Reina e mette la partita in discesa per la squadra di Gattuso, che poco dopo raddoppia con la grande azione personale di Matteo Politano, con il mancino come marchio di fabbrica della casa. Dopo il doppio vantaggio il Napoli un po’ si rilassa e presta il fianco alle sortite offensive della Lazio. L’azione più pericolosa arriva con un legno colpito da Joaquin Correa, ma anche Luis Alberto e Ciro immobile dimostrano a più riprese di poter far male a Meret.

Il secondo tempo però comincia allo stesso modo del primo: uno-del Napoli e risultato che si allarga con proporzioni ancora troppo severe per la Lazio. Prima Insigne e poi Mertens regalano due autentiche perle allo stadio Diego Armando Maradona, con i colpi da fuori area che hanno contraddistinto per anni i due giocatori. Partita finita? Non per la Lazio, che grazie ai cambi di Simone Inzaghi trova coraggio e nuove geometrie. Entrano Pereira, Cataldi e Lulic, la squadra comincia a girare meglio e arrivano due goal in rapida successione: Immobile con un piatto destro chirurgico e Milinkovic-Savic con una punizione calciata direttamente sotto al sette. Ma Gattuso non ha intenzione di subire una rimonta questa sera e manda in campo i pezzi da novanta: Osimhen e Lozano. Proprio i due confezionano il goal del definitivo cinque a due, con la difesa della Lazio ormai allo sbaraglio. Cross basso dalla destra del messicano e conclusione ravvicinata del nigeriano che batte ancora una volta Reina, autore di una partita non propriamente impeccabile.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter