Napoli sconfitto ma ai quarti di Europa League: il Salisburgo si impone per 3-1

Dopo il 3-0 dell’andata, il Napoli rimedia una sconfitta indolore alla Red Bull Arena: segna Arkadiusz Milik, poi il Salisburgo rimonta con Munas Dabbur, Fredrik Gulbrandsen e Christoph Leitgeb. L’avventura europea degli uomini di Ancelotti prosegue

FORMAZIONI:

Salisburgo (4-4-2): Walke; Lainer, Ramalho, Onguene, Ulmer; Mwepu, Samassekou, Wolf, Szoboszlai; Minamino, Dabbur. All. Rose.

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj, Chiriches, Luperto, Rui; Callejon, Allan, Ruiz, Zielinski; Milik, Mertens. All. Ancelotti.

CRONACA:

La partita subito molto divertente ma il sogno rimonta degli austriaci dura meno di un quarto d’ora quando viene spento dal solito Milik, che sfrutta al meglio l’ennesimo pasticcio della difesa di casa. Il Salisburgo però non si’arrende tanto che dieci minuti più tardi trova il pareggio con Dabbur, servito in profondità da Szoboszlai dopo un errore di Allan. I padroni di casa a quel punto attaccano alla ricerca di un altro goal che possa riaprire il discorso qualificazione, ma il Napoli regge bene ed anzi sfiora di nuovo il vantaggio con Ruiz che colpisce il palo dalla distanza: si va all’intervallo 1-1.

In avvio di ripresa Rose inserisce anche Gulbrandsen per aumentare il peso offensivo del Salisburgo e proprio il nuovo entrato firma il vantaggio austriaco su cross di Ulmer. Alla fine manca ancora mezz’ora ed il Napoli, che perde anche Chiriches per un problema muscolare, rischia qualcosa di troppo: prima Dabbur colpisce il palo in rovesciata, poi in pieno recupero Leitgeb segna il definitivo 3-1.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo