Il Napoli passa allo Stadium: 1-0 alla Juve

Il gol di Kalidou Koulibaly rimette in gioco tutto: il Napoli si porta a -1 dalla Juventus a 4 giornate dal termine con la Juventus che dovranno affrontare partite difficili.

 FORMAZIONI:

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Howedes, Benatia, Chiellini, Asamoah; Khedira, Pjanic; Costa, Dybala, Matuidi; Higuain. All. Allegri.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All.Sarri.

CRONACA:

Atmosfera elettrizzante quella che si respira all’Alianz, è di scena lo scontro al vertice che puo decidere le sorti di questo campionato.

Il tecnico livornese decide di lasciare in panchina Mandzukic e schierare al suo posto Matuidi per avere piu copertura a centrocampo contro le folate offensive delle freccie azzurre e schiera a sopresa Howedes al posto di Liechsteiner, tutto confermato per la foramazione di Sarri che schiera i titolarissimi lasciando ancora in panchina Milik che bene aveva fatto nelle scorse uscite.

Iniziano forte i partenopei che attaccano in modo asfissiante la retroguardia bianconera, e vanno vicino al gol con Inisgne che anticipa Chiellini, su un cross dalla destra, ma il pallone si spegne sul fondo, nello scontro si fa male il difenosore juventino che è costretto a lasciare anzitempo il campo di gioco al suo posto Liechsteiner.

Quindicesimo minuto di gioco è la Vecchia Signora ad affacciarsi e farsi pericolosa, prima con una punizione di Pjanic che deviata va a sbattere sul palo e poi fuori, sul corner susseguente, grandissima girata di Higuain che per poco non va insaccarsi in rete.

Dieci minuti dopo sono ancora gli azzuri a rendersi pericolosissimi con una bella azione giostrata da Insigne che apooggia all’indietro per Mertens che a sua volta serve Marek Hamsyk lanciandolo davanti a Buffon, ma il diagonale finisce fuori di pochissimo, due minuti più tardi ancora Napoli pericolosissimo ci vuole un grande intervento di Benatia in anticipo per evitare il gol da parte dell’attacante belga.

Seconda frazione che segue la falsa riga della prima, Napoli intraprendente e padrona del campo, Bianconeri attendisti e che si accontenterebbero anche del pari e rischiano di subire il golo più volte prima con Hamsyk, oggi il migliore dei suoi, che all’interno dell’area calcia sull’esterno della rete, mettendo i brividi sulla schiena a tutti i tifosi bianconeri e poi con Callejon, che lanciato a dovere da un ottimo Insigne, calcia al volo da posizione defilata in maniera perfetta ma cè una risposta altrettanto straordinaria di Buffon ad avitare il peggio.

Il gol è nell’aria, all’ 89′ cross di Inisgne che diventa praticamente un tiro che per poco non beffa il numero uno bianconero, che devia in calcio d’angolo, sul corner susseguente, succede quello che non ti aspetti, Koulybaly sovrasta il povero Benatia, e con un incornata di una potenza inaudita mette la firma su quello che potrebbe essere un finale di campinato che non si vedeva da anni ormai.

Tre punti più che meritati per il Napoli che mette in crisi nera la Juventus che è attesa da due traferte difficilisisme, a Milano e a Roma, si confermeranno loro Campioni d’Italia oppure ci sarà un cambio al vertice, ai posteri l’ardua sentenza, l’unica cosa certa che il campionato e riaperto e si deciderà tutto all’ultima giornata.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter