Il Napoli illude, il Lipsia ribalta la gara: 1-3

Brutta sconfitta per il Napoli nell’andata dei sedicesimi di Europa League: in vantaggio ad inizio ripresa, il Napoli si fa rimontare da una doppietta di Timo Werner e da un gol di Bruma.

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Tonelli, Koulibaly, Hysaj; Rog, Diawara, Hamsik; Ounas, Callejon, Zielinski. All. Sarri.

Lipsia (4-4-2): Gulacsi; Laimer, Orban, Upamecano, Klostermann; Sabitzer, Kampl, Keita, Bruma; Poulsen, Werner. All. Hasenhuttl.

CRONACA:

Lo stesso approccio che ha il Napoli in campo: tra turnover e stimoli differenti, gli azzurri ci mettono impegno ma sbagliano molto più del solito, sia in difesa che in zona goal. Ne viene fuori un primo tempo equilibrato, non esaltante sul piano delle emozioni, con il Lipsia però più pericoloso rispetto ai padroni di casa.

La truppa di Hasenhucttl dà l’impressione di crederci più del Napoli, ma ha bisogno di uno schiaffone per svegliarsi del tutto. E la mano è quella di Ounas, autore del goal che porta avanti il Napoli quasi a sorpresa vista l’inerzia della gara. Da quel momento in poi il Lipsia alza il ritmo e fa sua la partita con una mezzora di alto livello. Werner e Bruma, i migliori in campo, firmano il meritato 3-1 per i tedeschi, aiutati nella loro impresa dalla difesa troppo tenere di un Napoli lontano dalla sua versione migliore.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo