Nainggolan punisce il Napoli: la Roma é a -2

Il big match dell’Olimpico in questo lunedì 25 aprile tra Roma e Napoli se lo aggiudica la Roma, che con questa vittoria permette alla Juventus di diventare campione d’Italia per la quinta volta consecutiva.

Gli allenatori scelgono due moduli speculari entrambi con il 4-3-3, ospiti in campo con Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Mertens. La Roma di casa che rispondono con Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; Nainggolan, Keita, Pjanic; Salah, Perotti, El Shaarawy.

Primo tempo molto ben giocato tatticamente dalle due squadre con poche occasioni, ma la qualità degli uomini di Sarri e di Spalletti si nota per una gara disputata in modo attento dalle due retroguardie, con difensori di entrambe le squadre che non hanno concesso grosse occasioni ai due reparti offensivi. Si segnala che al 17′ la Roma perde una pedina fondamentale per la sua retroguardia quale è Manolas, per aver subito un colpo all’occhio involontario da Higuain. Prima occasione veramente importante è capitata al 30′ proprio al bomber argentino, il quale calcia bene sulla sinistra ma Szczesny si supera e nega il gol al Napoli. Due minuti dopo al 32′ è Salah ad impegnare Reina con un tiro dal limite dell’area sulla sinistra del portiere partenopeo, che interviene neutralizzando la conclusione dell’egiziano. Primo tempo che si conclude dopo tre minuti di recupero con una Roma che ha avuto il controllo del centrocampo ed il Napoli che ha cercato di sfruttare le ripartenze.

Secondo tempo che parte con un altro cambio per infortunio tra i giallorossi con Florenzi, che lascia la fascia destra al compagno Maicon per un problema muscolare. Già al 4′ minuto occasione nei piedi di Hamsik che calcia alla sinistra di Szczesny che neutralizza con un bell’intervento, impedendo al Napoli di sbloccare il risultato. Questa seconda frazione vede più occasioni di gol da entrambe le parti, i partenopei ci provano prima con Mertens e poi con i Higuain mentre i giallorossi con El Shaarawy. Proprio mentre la gara si avvicina al temrine la Roma spreca all’84’ e all’87’ due occasioni prima con Maicon e poi con Salah, ma all’89’ è Nainggolan, servito proprio dal compagno Egiziano al limite dell’area, calcia molto bene all’angolo alla destra di Reina e insacca portando in vantaggio i giallorossi e mandando in delirio sia i propri sostenitori che i tifosi juventini. Dopo quattro minuti di recupero Orsato dichiara terminato il big match dell’Olimpico che vede la Roma avvicinarsi al Napoli e va a -2; peccato per quei punti persi in trasferta a Bergamo, ma a tre giornate dal termine la corsa al secondo posto si fa più avvincente.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter