Morata entra e punisce il Milan: la Juventus fa doppietta ai supplementari

Milan e Juventus pronte a scendere in campo all’Olimpico di Roma, dove si contenderanno la Coppa Italia.

FORMAZIONI: Milan – Juventus

Brocchi cambia modulo, rossoneri col 4-3-3. Bacca unica punta sostenuto da Honda a destra e Bonaventura a sinistra. In difesa sugli esterni Calabria e De Sciglio, centrali Zapata e Romagnoli. In mezzo capitan Montolivo, con ai suoi fianchi Kucka e Poli. Tra i pali Donnarumma.

Novità anche nell’undici di Allegri. Nei bianconeri Neto difenderà i pali, davanti sé classica difesa a 3 con Rugani insieme a Barzagli e Chiellini. In mezzo al campo Hernanes insieme a Pogba e Lemina, sulle fasce Lichtsteiner ed Evra. In attacco, la coppia Dybala-Mandzukic.

CRONACA:

Il Diavolo parte con maggior piglio e prende in mano il pallino del match: prima chance sui piedi di Bonaventura, che non capitalizza un cross di Calabria. La Juve fatica a rendersi pericolosa e il Milan si affida nuovamente a ‘Jack’, con un tiro da fuori neutralizzato con qualche difficoltà da Neto. ‘Madama’ è spettatrice non pagante, i rossoneri prendono sempre più coraggio col passare dei minuti e a 5 dal termine del primo tempo hanno la palla goal più ghiotta: Honda apparecchia il destro per l’accorrente Poli, la cui mira però è da dimenticare. Cercasi Juve, la ‘banda’ Brocchi c’è.

La gara è bloccata ma a farsi preferire resta il Milan, che in avvio di ripresa con De Sciglio impegna Neto. La squadra di Allegri prova a guadagnare campo ma offre il fianco alle ripartenze avversarie, come quella che Kucka getta al vento disegnando male l’assist per Bacca tutto solo in area. Max capisce il momento complicato e cambia gli esterni: Cuadrado e Alex Sandro rilevano Lichtsteiner ed Evra, in mezzo un tentativo di Pogba deviato sul quale Donnarumma è bravo a dire ‘no’. Il francese scalda ancora i guantoni al giovane portiere con una conclusione centrale da lontano, è l’ultimo flash di una sfida prolungata ai supplementari.

Il primo extra-time offre quasi più spunti degli interi 90′: prima Pogba costringe Donnarumma a volare per sventare una conclusione velenosa, poi è Bacca a divorarsi l’1-0 girando alto in rovesciata. Allegri rischia il tridente inserendo Morata per Hernanes, Brocchi risponde con Mauri per un ottimo ma stremato Montolivo. Scelta più azzeccata, il tecnico juventino, non poteva farla: lo spagnolo a 2′ dal suo ingresso riceve un cross da Cuadrado e trafigge Gigio da dentro l’area. E’ il minuto 110, il Milan getta il cuore oltre l’ostacolo e reclama un rigore per il contatto Honda-Chiellini. Rocchi fa proseguire. Entra anche Balotelli, Mauri nel recupero sfiora il pari, ma il risultato non cambia: ‘Madama’ esulta, Diavolo amaro.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter