Milan ko anche in Europa League: il Betis Siviglia vince 2-1

Seconda sconfitta in pochi giorni per il Milan, battuto anche in Europa League dopo la delusione del derby. Successo meritato per il Betis Siviglia, che vola al primo posto del girone grazie ad Antonio Sanabria e Giovani Lo Celso, mentre é inutile la rete di Patrick Cutrone a pochi minuti dalla fine. Espulso Castillejo nel recupero.

FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Romagnoli, Zapata, Laxalt; Bakayoko, Biglia, Bonaventura; Castillejo, Higuain, Borini. All. Gattuso.

Betis Siviglia (3-5-2): Lopez; Mandi, Bartra, Sidnei; Barragan, Lo Celso, Carvalho, Canales, Junior; Leon, Sanabria. All. Setien.

CRONACA:

Il dominio degli spagnoli nella prima frazione di gioco è netto: il 3-5-2 di Quique Setien mette in difficoltà il Diavolo, infilato ripetutamente negli inserimenti senza palla dei centrocampisti biancoverdi. Ed è proprio da uno spunto di Lo Celso che nasce l’1-0 per gli ospiti, firmato dall’ex romanista Sanabria, che sfrutta un errore in uscita di Reina per portare in vantaggio i béticos. Milan che, ancora stordito dal goal subito, rischia il tracollo pochi minuti dopo, quando ancora Sanabria si vede cancellata la rete del raddoppio per un fuorigioco che dai replay sembra non esserci. L’unica vera occasione per i rossoneri viene sprecata nel finale di tempo da Higuain, che aggira il portiere ma viene contrastato in extremis da Mandi.

Gattuso cambia assetto nella ripresa, inserendo Suso e Cutrone al posto di Bakayoko e Borini, e optando per un 4-4-2 estremamente offensivo. Ma a trovare il goal è ancora il Betis: è il 55’ e Lo Celso dipinge una traiettoria magica col sinistro dal limite dell’area, conclusione imparabile per Reina. Al Milan non gira bene e lo si capisce anche quando Castillejo fa tremare il palo con un gran sinistro da fuori area che avrebbe potuto riaprire la gara. Lo stesso spagnolo, tra i più in palla, serve all’83’ l’assist per il 2-1 di Cutrone, e nel finale viene fermato con le cattive da Mandi a tu per tu con Pau Lopez, intervento al limite che l’arbitro Nijhuis giudica regolare, tra le proteste vibranti dei rossoneri. L’espulsione proprio di Castillejo in pieno recupero completa la serata da dimenticare per il Milan.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo