Il Milan gioisce e San Siro ritrova la vittoria: 2-0 al Craiova

Il Milan segna un gol per tempo e supera con una discreta facilità il Craiova: in gol Giacomo Bonaventura e Patrick Cutrone, qualificazione mai in dubbio di fronte ad un San Siro con più di 65000 tifosi.

FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Conti, Zapata, Musacchio, Rodriguez; Kessie, Bonaventura, Locatelli; Niang, Suso, Cutrone. All. Montella.

CS U. Craiova (4-3-3): Calancea; Dimitrov, Spahija, Kelic, Ferreira; Rossi, Zlatinski, Bancu; Gustavo, Baluta, Mitrita. All. Mangia.

CRONACA:

Pronti via ed è subito un altro Milan rispetto a quello visto sette giorni fa in Romania: al 5’ Kessie fa venir giù San Siro con una conclusione di prima da fuori area da sigla tv ma la prodezza dell’ivoriano viene vanificata dal fischio dell’arbitro, che annulla per un fuorigioco precedente di Cutrone. Passano solo pochi minuti e arriva il vantaggio rossonero, firmato da Bonaventura, più lesto di tutti nell’approfittare dell’uscita imprecisa di Calancea su azione d’angolo. Milan in controllo del match dopo l’1-0 ma salvato, sull’unica vera occasione del Craiova, dal primo miracolo stagionale di Gigio Donnarumma, applaudito dai tifosi dopo un intervento di puro istinto a tu per tu con Mitrita. Il primo tempo si chiude con una colossale chance non sfruttata da Conti, che sbaglia un tap-in da pochi passi dopo una conclusione respinta di Suso.

Nella ripresa il Milan chiude subito la pratica-qualificazione con il raddoppio firmato in mischia da Patrick Cutrone, al primo goal da professionista. Applausi per il giovane attaccante, sostituito alla mezzora per far spazio all’attesissimo Andre Silva, cambio anticipato solo dall’ingresso di uno degli altri botti del mercato, Calhanoglu, in campo al posto di Suso. Nel finale spazio anche per Borini, per un Milan con il 4-2-3-1: uno dei tanti vestiti che Montella sta provando per il nuovo Diavolo. In attesa di Bonucci e Biglia, presentati in grande stile a al centro del campo prima dell’incontro.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter