Milan beffato nel recupero: é 2-2 con l’Atalanta

Il Milan ci prova in ogni modo, ma la squadra di Gattuso non riesce a centrare la seconda vittoria consecutiva in casa. A segno Gonzalo Higuain e Giacomo Bonaventura, ma Alejandro Gomez ed Emiliano Rigoni pareggiano i conti.

FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu. All. Gattuso.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Castagne, Freuler, De Roon, Gosens; Pasalic; Gomez, Barrow. All. Gasperini.

CRONACA:

Partenza sprint dei rossoneri che dopo 93 secondi sono già in vantaggio: traversone dalla destra di Suso e girata spettacolare di Higuain, al terzo goal consecutivo dopo quelli di Cagliari e Dudelange. Dea sorpresa dall’avvio a razzo dei padroni di casa, che al 20’ rischiano già il colpo del ko: il goal siglato da Bonaventura viene però cancellato dall’intervento del VAR, che segnala giustamente la posizione di fuorigioco del 5 rossonero, che colpisce anche un palo nel finale di tempo. La più grande occasione per il 2-0 viene sciupata però allo scadere da Kessié, che non trova lo specchio della porta su una verticalizzazione illuminante di Higuain. Di Pasalic alla mezzora l’unica vera palla-goal di un’Atalanta decisamente sottotono.

Gasperini prova a cambiare volto alla Dea inserendo Rigoni e Zapata al posto di Pasalic e Barrow e raccoglie subito i frutti: i due neo entrati confezionano infatti al 54’ il goal dell’1-1, firmato da Gomez. Colpo che sembra stordire il Diavolo, padrone assoluto del campo fino a quel momento, e che invece reagisce prontamente con un’altra grande giocata di Suso capitalizzata da Bonaventura, che buca la difesa atalantina riportando avanti i rossoneri. Gasperini si gioca anche la carta Ilicic ma l’Atalanta non riesce a creare pericoli, se non all’88’ quando un’uscita a vuoto di Donnarumma permette a De Roon di calciare a porta sguarnita, costringendo Rodriguez a un salvataggio provvidenziale. In pieno recupero però arriva inatteso il 2-2: Donnarumma respinge un tiro da distanza ravvicinata di Zapata, ma non può nulla sulla ribattuta a colpo sicuro di Rigoni. L’ok del VAR certifica la beffa per un Milan, che raccoglie solo un punto al termine di una gara che sembrava in controllo. La Dea rialza invece la testa dopo i due ko consecutivi in campionato.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter