Max Verstappen trionfa in Austria

Gara pazzesca a Spielberg. Vince Max Verstappen su Red Bull, ma vanno sul podio le due Ferrari. Ritirati sia Hamilton che Bottas. Out anche Ricciardo. Punti fondamentali recuperati dalla Ferrari e da Vettel sia nella classifica costruttori che in quella piloti. Ora Vettel é nuovamente leader del Mondiale.

Strepitoso successo per Max Verstappen nel Gran Premio d’Austria, nono appuntamento del mondiale 2018 di Formula Uno.

Dopo le pessime prestazioni di venerdì, Red Bull è riuscita a sfruttare al meglio un Gran Premio caotico, caratterizzato da tanti problemi meccanici e da un asfalto che ha letteralmente messo in ginocchio le gomme più morbide portate da Pirelli. Un vittoria sudata dove l’olandese ha lottato fino all’ultimo giro con Kimi Raikkonen, finalmente brillante dopo un periodo non propriamente positivo, soprattutto sul piano delle prestazioni. Da notare che questi piazzamenti consentono a Max e Kimi di rilanciarsi nel mondiale, soprattutto dopo il clamoroso zero in casella fatto segnare nella gara odierna da Lewis Hamilton.

L’inglese, infatti, dopo un pesante errore strategico del muretto, ha accusato un problema al pompa della benzina, posteggiando la propria W09 a circa dieci giri dalla fine.

Un colpo pesantissimo che permette a Sebastian Vettel, terzo sul traguardo dopo una gara condotta col cortello tra i denti, di riconquistare la leadership del mondiale per appena un punto. Quarta e quinta piazza per una super Haas, con Romain Grosjean che è riuscito a imporsi sul proprio compagno di scuderia, seguita da Esteban Ocon, Sergio Perez e Fernando Alonso. Da sottolineare la corsa incredibile dello spagnolo, partito dalla pit lane e autore di una rimonta assolutamente strepitosa. Stesso discorso anche per Charles Leclerc, nono dopo il diciottesimo posto in qualifica. Completa la top ten l’altra Alfa Romeo Sauber di Marcus Ericsson. Da notare che nella giornata del tracollo Mercedes, sei piloti motorizzati Ferrari si sono imposti nella top ten del Gran Premio.

Una prova di forza incredibile che conferma l’ottimo lavoro svolto dallo staff di Mattia Binotto con l’ultima evoluzione della power unit. Fuori dalla gara anche Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo, col primo bloccato durante i primi giri da un calo di pressione del sistema idraulico, mente il secondo fuori gara per il cedimento della power unit.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Max Verstappen Red Bull 1:21:56.02
2. Kimi Raikkonen Ferrari +1.50
3. Sebastian Vettel Ferrari +3.18
4. Romain Grosjean Haas +1g.
5. Kevin Magnussen Haas +1g.
6. Esteban Ocon Force India +1g.
7. Sergio Perez Force India +1g.
8. Fernando Alonso McLaren +1g.
9. Charles Leclerc Sauber +1g.
10. Marcus Ericsson Sauber +1g.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter