Marquez vince a Brno e consolida la sua posizione nel campionato

Doppietta della Honda sulla pista di Brno, con Marquez davanti a tutti, seguito da Pedrosa e Vinales. Rossi quarto

Gara molto interessante quella del Gran Premio della Repubblica Ceca, fatta di strategie, molto buone e molto sbagliate. La migliore strategia è stata senza dubbio quella di Marc Marquez, che un po costretto per la gomma, un po per la pista troppo asciutta, è entrato per primo per cambiare la moto, ed è stata la scelta migliore.

Ricapitolando cosa è successo, da inizio gara alla fine; mattina piovosa a Brno, la race direction decide per la Wet Race (gara bagnata), quindi i piloti sono liberi di entrare ai box per cambiare moto quando vogliono. Grazie agli ultimi cambiamenti del regolamento, ogni pilota ha la possibilità di ricevere dei messaggi dal team sul cruscotto della moto.

La strategia di Marquez

Marquez decide di partire con una morbida rain al posteriore, e si porta subito in testa, dove rimane per un paio di giri. La pista sembrava asciutta già dal primo giro, la gomma di Marquez non rendeva bene e perde dieci posizioni in due curve, e decide di entrare per cambiare la moto. Entra con le gomme da asciutto e fa fatica per un paio di giri, ma il tempo è subito buono, e quando Marc ha iniziato a girare in 1’58, gli altri giravano in 2’10. In questo modo il risultato della gara è stato deciso già nei primi giri. Marquez guadagna un po di gap tra lui e Vinales (14 punti), e questo in ottica di campionato, fa solo bene al giovane pilota spagnolo.

Pedrosa secondo, dietro al compagno di box, anche lui è entrato ai box per cambiare moto, un paio di giri dopo Marquez, ma dato il ritardo nel cambio moto degli altri piloti, Pedrosa si è portato in vantaggio quasi da subito. Circa 20 secondi di gap tra lui e Marc in prima posizione è stata la ragione per la quale Dani non è riuscito a lottare per la vittoria. Terzo Vinales, che guadagna dei punti importanti per il mondiale.

Tempistica sbagliata per Rossi e Dovizioso

Grandissimo errore per Rossi e Dovizioso, che sono rientrati al box troppo tardi, un giro di ritardo rispetto a tutti gli altri. Strategia totalmente sbagliata quella dei due italiani, che però nonostante il ritardo, sono riusciti a fare una grandissima rimonta, la classica della domenica del Dottore, finendo in quarta posizione (Rossi) e sesta per Dovizioso. Per Rossi e Dovizioso sono punti persi quelli della gara di oggi.

Dubbi sulla performance di Jorge Lorenzo, che in condizioni di bagnato girava fortissimo, lottando per le prime posizioni. Al momento del cambio moto, in condizioni di asciutto, Jorge ha fatto vedere ancora una volta la sua difficoltà nel portare a casa una posizione importante. 15esimo posto per Lorenzo, che oggi correva con la carena nuova.

Weekend sfortunato anche per Andrea Iannone, che dopo il floop durante le qualifiche di ieri, quando la sua moto fumava e l’ha costretto a rimanere nel box, oggi durante il cambio moto è finito per terra davanti al box per colpa di un incidente che l’ha visto coinvolto insieme ad Aleix Espargaro. La dinamica del incidente ha portato alla penalizzazione di Espargaro, che ha dovuto cedere 3 posizioni a favore dei suoi avversari. Ma Iannone una volta rientrato non è riuscito a fare meglio della 19esima posizione.

Classifica

  Pilota Moto Team Tempo
1. Marc Marquez Honda Repsol Honda 44’15.974
2. Dani Pedrosa Honda Repsol Honda +12.438
3. Maverick Vinales Yamaha Movistar Yamaha +18.135
4. Valentino Rossi Yamaha Movistar Yamaha +20.466
5. Cal Crutchlow Honda LCR Honda +20.892
6. Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team +23.259
7. Danilo Petrucci Ducati OCTO Pramac Racing +24.079
8. Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +30.559
9. Pol Espargaro KTM Red Bull KTM Factory Racing +30.754
10. Jonas Folger Yamaha Monster Tech 3 +33.236
11. Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar +33.290
12. Johann Zarco Yamaha Monster Tech 3 +34.595

About the Author

Ioana Tita
Sono Ioana, ho 27 anni e sono laureata in economia preso l'università degli studi di Torino. Amo il tennis e le due ruote, le serie tv e i gatti.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter