Magia di Suso, ma il Milan frena: 1-1 alla Dacia Arena

Sciagurato Calabria che si fa espellere a 20′ dal termine, e l’Udinese pareggia con un autorete in combinazione tra Bonucci e Donnarumma. La striscia del Milan si ferma a tre vittorie consecutive.

FORMAZIONI:

Udinese (3-5-1-1): Bizzarri; Larsen, Danilo, Nuytinck; Zampano, Jankto, Behrami, Barak, Pezzella; De Paul; Lasagna. All. Oddo.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Bonucci, Romagnoli, Calabria; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Silva, Calhanoglu. All. Gattuso.

CRONACA:
Forte delle tre vittorie consecutive Gattuso va a Udine convinto della difficoltà della gara, ma con in testa l’obbiettivo di vincere e di proseguire la corsa all’Europa che conta.  A dover fare i conti con i rossoneri è l’Udinese dell’amico campione del mondo Massimo Oddo, che da quando siede sulla panchina friulana ha raccolto 6 vittorie e tre pareggi, perdendo solo con le più quotate Napoli e Lazio. Milan in palla fin dalle prima battute, partito col piglio di dover chiudere la pratica già nel primo tempo.  Al 9′ Suso pesca dal cilindro uno dei gol più belli di questo campionato: prima evita De Paul, poi fa partire col mancino una perla che si insacca all’incrocio dei pali da oltre trenta metri. La rete rinvigorisce ancora di più la squadra ospite, che spinta dalle ali dell’entusiasmo continua a macinare gioco e a produrre occasioni da gol, certificando i progressi e la fiducia dell’ultimo periodo trasmessa da mister Gattuso. Valzer di chances per entrambe le squadre: al 19′ Lasagna sfiora il pari di testa, protagonista poi di alcune scorribande che non producono alcun risultato. Dall’altra parte è Andrè Silva, oggi decisamente sottotono, a sbagliare malamente a tu per tu con Bizzarri il possibile 0-2.

Nella ripresa l’Udinese comincia a venir fuori e ad ingranare, grazie anche all’episodio che spacca in due la partita. Calabria al 68′, già ammonito, perde un contrasto con il bianconero Jankto, stendendolo poco dopo e beccandosi di fatto il secondo cartellino giallo e conseguente espulsione. Decisione irreprensibile ai sensi del regolamento. Il Milan non perde la forza, spinto dal solito Gattuso indemoniato a bordo campo. I rossoneri sbandano ma restano in piedi, salvato in tre occasioni dai guantoni di Gigio Donnarumma. E’ proprio il portiere uno dei protagonisti del pareggio dei friulani: Bonucci devia malamente verso la propria porta un cross messo da Lasagna, in cui il portierone rossonero devia a sua volta non riuscendo a fermare il pallone prima di vederlo in rete.  In 10 e sul risultato di 1-1, il Milan prova comunque a scuotersi, prima con Kessie e poi Kalinic. Il risultato però non cambia: alla Dacia Arena finisce in pareggio una sfida piacevole ed emozionante, che però vede sorridere maggiormente la formazione di Massimo Oddo. Milan che rimane a dieci punti dalla zona Champions, ma che cresce di partita in partita nel gioco e nella testa, la dove Montella ancora non era arrivato.

About the Author

Federico Pilati
Classe 97'. La scrittura come approccio alla vita, il Milan nelle vene, salame e lambrusco come Mantova comanda. Tutto ciò racchiude un po il mio essere. Di formazione umanistica, ho poi vagabondato qualche anno tra Brasile ed Estonia. Ho collaborato con alcuni giornali locali, e gestisco una pagina social del mondo dello sport.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter