Luca Marini non si ferma più vince anche a Motegi

Dopo il successo in Thailandia, seconda vittoria di fila per Luca Marini che trionfa anche sul circuito di Motegi in Giappone. Gara solida dell’italiano, che regola Luthi all’ultimo giro e trionfa per la terza volta in carriera. Chiude il podio Martin

Siamo pronti per il Gran Premio del Giappone classe Moto2, sedicesima tappa del Motomondiale 2019. In pole position Luca Marini, seguito dai piloti del Team Pons Augusto Fernandez e Lorenzo Baldassarri. Il leader del mondiale Alex Marquez è quarto, mentre Marco Bezzecchi è ottavo. Tutto pronto, 22 i giri da percorrere, si spengono di semafori, il più veloce è Marini, seguito da Fernandez, Baldassarri, Chantra, Luthi e Marquez.

C’è subito una doppia caduta, coinvolti Tulovic e Nagashima, riders ok. Il giapponese del SAG Team era partito dal fondo dello schieramento per non essersi schierato in tempo a causa di un problema alla sua moto.

Si chiude il primo giro, Marini comanda davanti a Fernandez, Baldassarri, Chantra, Luthi, Marquez, Navarro, Schrotter, Lecuona, Bezzecchi. Manzi è 11esimo.

Baldassarri passa Fernandez, mentre recupera qualche posizione Marquez. Caduta per Nicolò Bulega, rider ok. Grande “imbarcata” per Marquez, che perde posizioni.

Si chiude anche il secondo giro e Baldassarri insegue sempre Marini, seguito da Chantra, Fernandez, Navarro, Marquez, Luthi, Schrotter, Lecuona, Bezzecchi. Manzi è 11esimo.

Ritiro per Lowes dopo un contatto con Binder, con il sud-africano vittima di una grande “sbandata”. Marini e Baldassarri continuano a guidare la gara e allungano, il loro vantaggio su Chantra supera il secondo. Gli altri italiani sono Enea Bastianini 12esimo, Fabio di Giannantonio 14esimo e Andrea Locatelli 15esimo. Mattia Pasini 17esimo,

Caduta per Iker Lecuona e Xavi Vierge, con Lecuona che è soccorso in mezzo alla pista. Il pilota caricato sulla barella viene portato al centro medico. Continuano intanto i problemi di Marquez, che fa l’altalena, alternando grandi staccate ad errori, guida scomposta quella del #73 del Team Marc VDS.

Caduta per Remy Gardner alla curva 9, rider ok. Marquez recupera posizioni e si porta alle spalle di Chantra, mentre Luthi si era portato in seconda posizione davanti a Baldassarri. E’ lotta tra il leader della classifica iridata Alex Marquez e l’iridato della Moto3 2018 Jorge Martin.

Siamo giunti a metà gara, Marini comanda la corsa davanti a Luthi, Baldassarri, Chantra, Martin, Marquez, Schrotter, Fernandez, Navarro, Bezzecchi, Bastianini, Manzi e Di Giannantonio.

Attacco di Luthi che passa al comando, mentre Baldassarri insidia Marini, che rischia di perdere due posizioni in poche curve. Perde posizioni Chantra, mentre Martin è quarto e Marquez quinto.

Ritiro per Bezzecchi! Peccato per il pilota del Team Red Bull Tech 3, che era in Top Ten e che sembra aver avuto un problema tecnico alla sua KTM. E’ grande lotta tra Martin, Schrotter e Marquez, che si giocano la quarta posizione; il podio è lontano più di due secondi.

Luthi che aveva cercato l’allungo su Marini, rimane a portata del pilota dello Sky Racing Team VR46, che ormai ha ripreso lo svizzero. E’ battaglia al decimo tra i due, con il #12 del Team Dynavolt Intact GP che riguadagna sul pilota dello Sky Racing Team VR46.

Cinque giri al termine, Marini non molla Luthi, mentre Marquez è sesto e al momento con 31 punti di vantaggio su Luthi, 42 su Fernandez e 48 su Navarro. Caduta per Pasini, rider ok. Martin intanto ha quasi “preso” Baldassarri.

Due giri al termine, Marini attacca e passa Luthi, mentre dietro Martin ha passato Baldassarri. Ultimi km della corsa, inizia l’ultimo giro. Marini cerca la seconda vittoria della stagione dopo quella della scorsa gara in Thailandia. Ultime curve, Marini sembra allungare, successo del pilota dello Sky Racing Team, che taglia il traguardo davanti a Luthi e Martin, con quest’ultimo al primo podio di categoria.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Luca Marini Sky Racing Team VR46 40:57.27
2. Thomas Luthi Dynavolt Intact GP +0.56
3. Jorge Martin Red Bull KTM Ajo +3.59
4. Lorenzo Baldassarri Pons HP40 +3.99
5. Jorge Navarro +Ego Speed Up +5.23
6. Alex Marquez Estrella Galicia Marc VDS +7.34
7. Enea Bastianini Italtrans Racing Team +8.11
8. Augusto Fernandez Pons HP40 +10.46
9. Marcel Schrotter Dynavolt Intact GP +10.71
10. Stefano Manzi Forward Racing Team +12.44

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter