Lotta greco-romana: Daigoro Timoncini ai ripescaggi per la medaglia di bronzo

Daigoro Timoncini è stato eliminato agli ottavi di finale dall’armeno Artur Aleksanyan nella categoria -98 kg alle Olimpiadi di Rio 2016 nella lotta greco-romana, il 30enne romagnolo non ha sfigurato al cospetto del bi-campione del mondo in carica, cedendo per 5-2 al termine di un incontro equilibrato e nel quale ha mostrato una buona condizione di forma.

Aleksanyan, in seguito, è approdato fino alla finalissima, consentendo a Timoncini di poter sperare ancora in una medaglia di bronzo attraverso i ripescaggi.

L’azzurro affronterà ora il rumeno Alin Alexuc Ciurariu, lottatore scorbutico, ma alla portata del portacolori del Bel Paese. In caso di successo, l’italiano volerebbe nella finale per il terzo posto, dove si troverebbe di fronte il turco Cenk Ildem, travolto in semifinale da Aleksanyan per 9-0. L’anatolico vanta nel proprio palmares due bronzi iridati conquistati nel 2011 e nel 2014.

Non sarà semplice, ma Timoncini, alla terza partecipazione olimpica in carriera, ha dinanzi a sé un’occasione importantissima  per provare a realizzare il sogno di una vita.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter