Lorenzo Dalla Porta vince ancora

2019 Leopard Racing during the Championship 2019 race 18 Malaysia GP in Sepang International Circuit, Sepang, Kuala Lumpur, Malaysia © 2019 mirco lazzari mircolazzari@yahoo.it

Prosegue il momento di grazia per Lorenzo Dalla Porta che, dopo aver vinto il mondiale, ribadisce al mondo intero di essere il più forte della classe leggera e conquista la terza gara consecutiva, vincendo il Gran Premio di Sepang. Secondo Garcia, chiude il podio Masia che parte ultimo e recupera fino al terzo posto finale

Siamo pronti per il Gran Premio della Malesia classe Moto3, diciottesimo appuntamento del Motomondiale 2019. La pole ieri è andata a Marcos Ramirez, che ha preceduto Tatsuki Suzuki e John Mcphee. Partirà dal fondo dello schieramento Jaume Masia, che nel giro di ricognizione ha avuto un problema tecnico poi risolto. I piloti sono in griglia, 17 i giri da percorrere si spengono i semafori, il più veloce allo start è Suzuki, che precede Ramirez e Arenas.

Attacca Arenas, che si porta al comando della gara, ma poche curve dopo il pilota del SIC58 Squadra Corse si riprende il comando.

Il primo giro si conclude così: Suzuki, Ramirez, Rodrigo, Arenas, Binder, McPhee, Migno, Lopez, Dalla Porta e Fenati. Arbolino è 14esimo.

Attacca Rodrigo che con un doppio sorpasso di porta in testa. Intanto Masia da ultimo si porta già vicino alla zona punti, 16esimo.

Continua la battaglia, Rodrigo sempre in testa, seguono Suzuki e Arenas, con il poleman Ramirez quarto davanti a McPhee, Dalla Porta, Binder, Lopez, Fenati, Arbolino e Migno.

Grande battaglia nei primi giri, ma a 12 dalla fine colpo di scena; Rodrigo perde il controllo della sua Honda e Suzuki e Lopez che seguivano non riescono ad evitarlo. Triplice caduta, fortunatamente i tre non vengono centrati da nessuno, anche se Lopez ha preso la moto di Suzuki “decollando” e poi atterrando rovinosamente.

Ancora una caduta, questa volta coinvolti il nostro Stefano Nepa e Tom Booth-Amos, riders ok. Giunti a metà gara in testa troviamo il nostro Celestino Vietti, che precede il neo-iridato Dalla Porta, Arenas, Masia, McPhee, Arbolino, Garcia, Canet, Ogura, Ramirez, Migno, Toba e Fenati.

Ancora cadute, Binder a terra e poi insieme Sasaki, Migno e Toba, tutti i riders ok. Grande battaglia tra Dalla Porta, Vietti, Arenas, Garcia, un incredibile Masia, che ricordiamo è partito dal fondo dello schieramento, McPhee, Arbolino, Canet e Ramirez.

Cinque giri al termine, Dalla Porta comanda sempre davanti a Vietti e Arenas, con Garcia Ogura e Masia in coda ai primi. Due giri al termine, Dalla Porta è sempre in testa, è sempre grande battaglia. I piloti passano per l’ultima volta sul traguardo.

Inizia l’ultimo giro, Vietti attacca e si prende la testa della gara, Dalla Porta risponde, ma Vietti nonostante una piccola imbarcata in frenata si riprende il comando. Non si arrende Dalla Porta, che è di nuovo primo e allunga dopo un contatto tra Vietti e Arenas. Ultima curva, Dalla Porta vince ancora, sul podio Garcia e un incredibile Masia. Vietti chiude quinto dietro ad Ogura.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Lorenzo Dalla Porta Leopard Racing 38:01.35
2. Sergio Garcia Estrella Galicia 0,0 +0.41
3. Jaume Masia Bester Capital Dubai +0.80
4. Ai Ogura Castrol Honda Team Asia +0.88
5. Celestino Vietti Sky Racing Team VR46 +0.90
6. Marcos Ramirez Leopard Racing +1.09
7. John McPhee Petronas Sprinta Racing +1.34
8. Aron Canet Max Racing Team +2.25
9. Tony Arbolino Snipers Team +3.03
10. Niccolò Antonelli SIC58 Squadra Corse +7.72

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter