L’Olimpia Milano trova il successo con lo Zalgiris Kaunas: 80-70

Ritorna alla vittoria l’Olimpia Milano, che supera lo Zalgiris Kaunas grazie a una ritrovata coralità, soprattutto in difesa. Solita grande prova di James, exploit offensivo di Bertans e Kuzminskas, nonché grandissima prova difensiva di Gudaitis, specie negli ultimi 10′

AX Armani Exchange Milano – Zalgiris Kaunas 80 – 70
(21-13, 13-17, 18-20, 28-20)

Olimpia Milano: James 20, Bertans 17, Micov 17, Kuzminskas 14, Gudaitis 6, Brooks 2, Della Valle 2, Omic 2. All. Pianigiani.

Zalgiris Kaunas: Wolters 17, Jankunas 14, Davies 13, Grigonis 10, Milaknis 5, Ulanovas 5, Walkup 4, White 2. All. Jasikevicius.

CRONACA:

L’inizio della sfida è caratterizzato da un botta e risposta tra Bertans, autore di 2 triple consecutive, e Davies, dominante sotto i tabelloni e capace di tenere a contatto lo Zalgiris. Wolters ne piazza 4 in fila e mantiene un sostanziale equilibrio tra le due formazioni, prima di commettere un antisportivo su Bertans, lanciato in contropiede da un James particolarmente attento in difesa e capace di sporcare molti passaggi avversari; Milano ne approfitta appieno con un parziale di 10-0, cominciando a coinvolgere anche un sofferente Gudaitis e trovando il primo canestro dello stesso James. Lo Zalgiris fatica dalla lunga distanza e non riesce nemmeno più a trovare Davies nel pitturato, complici anche le buone rotazioni difensive dei biancorossi, e chiude così in ritardo di 8 lunghezze il 1° quarto di gioco. La girandola dei cambi sembra favorire gli ospiti in apertura di 2° periodo, perché Milano fatica a trovare la via del canestro e la formazione di coach Jasikevicius si riporta così sotto; il ritmo offensivo cala sempre più e l’AX Armani Exchange perde anche Gudaitis, limitato dal 3° fallo prematuramente commesso e richiamato in panchina da coach Pianigiani. Tocca ancora una volta a James ridare verve all’attacco dei padroni di casa, con giocate di puro talento individuale, che non permettono però ai suoi di riallungare, perché lo Zalgiris si tiene a 4 lunghezze di distanza a metà gara.

Bertans si conferma in serata positiva inaugurando il 2° tempo con un’altra tripla, mentre Omic comincia a ingranare anche a rimbalzo e Milano rimette oltre due possessi di distanza tra sé e i lituani; l’AX non riesce però ad allungare ulteriormente, Gudaitis continua a commettere infrazioni e trova anche l’ennesimo fallo in attacco, così lo Zalgiris, trascinato da Jankunas, si riporta totalmente in partita al 27′ di gioco. Micov confeziona 6 punti consecutivi in chiusura di 3° periodo, ma gli ospiti rispondono col solito Jankunas e Walkup, rimanendo così in completa scia dei padroni di casa. Lo Zalgiris apre l’ultima frazione con 2 triple e si porta in vantaggio per la prima volta nel corso della sfida a 8′ dalla fine; Milano risponde però con la stessa arma, trovando in Kuzminskas e Bertans i terminali offensivi capaci di riportarla avanti. L’arbitraggio ci mette del suo, fischiando un rivedibile antisportivo a James ma l’AX non paga dazio e Gudaitis è impressionante in fase difensiva, nonostante i 4 falli a carico, mentre James continua a mettere in ritmo Kuzminskas e trascina i suoi al +8 a meno di 3′ dal termine. Nel finale torna a macinare punti Micov, il quale forza anche la persa avversaria nell’ultimo possesso utile per i lituani; Bertans prova a complicare le cose con l’ennesimo antisportivo del match, ma lo Zalgiris non ne ha più per cercare di rimontare e James, dalla lunetta, suggella il successo biancorosso.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter